Connect with us

Porti

Partiti a Olbia i lavori sui fondali

Sarà effettuato un intervento su circa 3 mila metri cubi di materiale fangoso

Avatar

Pubblicato

il giorno

Partiti a Olbia
OLBIA - Partiti i lavori di livellamento dei fondali con l’arrivo ad Olbia del pontone galleggiante. L'opera è compresa tra gli accosti 3 e 4, del porto dell’Isola Bianca. Un intervento su circa 3 mila metri cubi di materiale fangoso che, per riportare la quota di fondale ad una profondità congrua rispetto ad una previsione di movimenti nave, come quella della stagione estiva, potranno essere solo ed esclusivamente redistribuiti nelle aree adiacenti. Effetto, questo, di una normativa che, in caso di movimentazione dei sedimenti verso siti di immersione o conferimento in discarica autorizzata, prevede un iter contorto – per certi versi illogico – che impegna una decina di Enti per diversi anni di istruttoria. In questo caso saranno appena 10 i giorni di lavoro previsti dall’AdSp, affidati, con provvedimento di somma urgenza, alla società Appalti Generali Imag srl, già incaricata dall’Ente per gli interventi di riparazione delle sgrottature delle banchine del porto olbiese, sosp...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Porti

Come può una cozza fermare il porto?

Il segretario PD Livorno su inquinamento dell’area

Avatar

Pubblicato

il giorno

fermare il porto
LIVORNO - Come può una cozza fermare il porto. O meglio come può un campione di cozze su sei fermare il porto? Questo il quesito che pone Federico Mirabelli, segretario PD Livorno, dopo che l’Istituto superiore di sanità avrebbe espresso dubbi sulla deperimetrazione dal SIN dell’area marina su cui dovrà nascere la darsena Europa, secondo l'esito degli studi ambientali sul livello di inquinamento delle acque che sarebbe stato quantificato dalle cozze utilizzate come indicatori di bioaccumulo di sostanze chimiche. "Un campione di cozze - scrive Mirabelli - utilizzate per monitorare i livelli di inquinamento del mare, in previsione della riperimetrazione delle aree sin, è risultato positivo al benzopirene (un idrocarburo pericoloso  per l'ambiente la salute). Non vogliamo certamente sottovalutare i problemi ambientali, al contrario, il nostro impegno su questo fronte è sempre stato determinato dall'inizio della consiliatura. Tuttavia condividiamo lo...
Continua a leggere

Porti

Superstrada Savona-Vado: partono i lavori

11,1 milioni di euro totalmente a carico dell’AdSp del mar Ligure occidentale

Avatar

Pubblicato

il giorno

savona-vado
GENOVA - Con un costo complessivo di 11,1 milioni di euro, totalmente a carico dell’Autorità di Sistema portuale del mar Ligure occidentale, partono i lavori di rifacimento della superstrada Savona-Vado. Di questi, 8,3 milioni di euro sono relativi a oneri di sicurezza e, una volta conclusi gli adempimenti formali, con la consegna dei lavori potrà essere avviata la prima fase dell’opera. L'intervento migliorerà notevolmente la viabilità di una arteria di collegamento particolarmente strategica per il porto e il retroporto di Vado in attesa della realizzazione del nuovo casello autostradale di Bossarino. Il rifacimento della strada a scorrimento Savona-Vado Ligure, che collega l’attuale svincolo autostradale di Savona con la città di Vado Ligure, rientra nella revisione dell’accordo di programma siglato nel 2008, effettuata nel 2017 e rappresenta un tassello importante nel complesso di opere e collegamenti logistici ...
Continua a leggere

Porti

I porti italiani non possono piú aspettare

Merlo: subito politica per il comparto marittimo

Avatar

Pubblicato

il giorno

i porti italiani
ROMA - I porti italiani non possono piú aspettare e, se – come è vero – un’importante potenzialità di ripresa dell’intero sistema economico nazionale transita proprio attraverso le banchine degli scali marittimi, è indispensabile che il Governo metta subito mano ai gravissimi problemi di gestione che paralizzano questo comparto e che, auspicabilmente, il ministro Giovannini, chiamato ad agire su tanti fronti, deleghi uno dei suoi Vice Ministri a seguire full time la politica marittimo-portuale del Paese. Secondo Luigi Merlo, presidente di Federlogistica-Conftrasporto, la situazione di “degrado”, nella governance di gran parte dei porti italiani, li sta inesorabilmente spingendo verso una situazione di stallo e quindi di perdita di competitività. “Gran parte delle Autorità di Sistema portuale – sottolinea Merlo – si limitano alla gestione ordinaria perchè ancora in attesa della nomina del presidente, due Autorità sono da commissariare e il caso di Gioia Tauro, il porto che più ...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi