Connect with us

Logistica

Accordo Wartsila-Fernetti per polo logistico

TRIESTE – Si concretizza l’ampliamento dell’Interporto di Fernetti, che darà vita, grazie anche al supporto della Regione, al polo logistico di Bagnoli della Rosandra.
Il 22 Dicembre – informa una nota della Regione Fvg – è stato siglato l’accordo con il quale Wartsila Italia cede all’Interporto di Fernetti

Pubblicato

il giorno

TRIESTE – Si concretizza l’ampliamento dell’Interporto di Fernetti, che darà vita, grazie anche al supporto della Regione, al polo logistico di Bagnoli della Rosandra.
Il 22 Dicembre – informa una nota della Regione Fvg – è stato siglato l’accordo con il quale Wartsila Italia cede all’Interporto di Fernetti un lotto di terreno circa 26 ettari, con 70 mila metri quadrati di magazzini e 250.000 metri quadrati di piazzali, comprensivo di raccordo ferroviario collegato con la stazione di Aquilinia.

L’operazione, il cui valore (tra acquisizione e riconversione del sito) è stato valutato in circa 20 milioni di euro, avrà ricadute positive sull’occupazione, con la creazione stimata di oltre 100 posti di lavoro, grazie anche all’interessamento espresso da operatori portuali e investitori stranieri sull’area.

Come è stato confermato durante una conferenza stampa, alla quale hanno partecipato oltre al presidente di Wartsila, Guido Barbazza, la presidente della Regione, il presidente dell’Autorità di Sistema portuale del mare Adriatico orientale, Zeno D’Agostino, il presidente dell’Interporto di Fernetti, Giacomo Borruso, ed i sindaci di Trieste e San Dorligo della Valle, la cessione delle aree comporta un efficientamento dei costi di produzione per l’azienda, ma soprattutto in ottemperanza al decreto attuativo relativo al porto franco di Trieste permette lo sviluppo di un’area che godrà di considerevoli vantaggi doganali (tra cui la possibilità di lavorazione delle merci in regime extradoganale) in un sito estremamente vicino e ben collegato allo scalo triestino.

La Regione, che ha sottolineato l’estrema velocità con cui l’operazione è stata attuata, ha inoltre ribadito come l’iniziativa consenta lo sfruttamento del porto franco senza ulteriore consumo di suolo, ma con il recupero e il rilancio delle strutture esistenti. L’intervento di espansione permetterà inoltre di garantire una governance pubblica della retroportualità triestina e consentirà al polo di Fernetti di compiere un salto di qualità, valorizzando il punto franco, con ricadute positive sugli altri poli intermodali regionali tra cui Cervignano e Pordenone.

Dal canto suo il presidente dell’Authority ha sottolineato come quest’azione, con l’aumento di capitale dell’Interporto di Fernetti, concretizzi la logica dell’autorità di sistema portuale e consenta di offrire al mercato aree nuove dotate di strutture adatte alle attività di logistica e manifatturiere, ma anche zone dove fare attività ad alto valore (stoccaggio, logistica, il packaging) e la possibilità di sviluppare attività industriale in regime di punto franco.

Secondo quanto riportato dai vertici dell’Interporto di Fernetti, l’acquisizione delle aree da Wartsila è vista come la risposta alla necessità di ampliare gli spazi interportuali, il cui utilizzo è cresciuto contestualmente all’incremento dei traffici portuali; i bandi per gli interventi nell’area saranno emanati entro il 30 Aprile e la realizzazione delle opere partirà entro il 31 Gennaio 2019.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Logistica

Servizio ferroviario tra Anversa e Metz raddoppia la frequenza

Se ci sarà domanda le partenze saranno tre a settimana

Pubblicato

il giorno

ANVERSA - Un anno dopo l’introduzione del servizio shuttle ferroviario tra Anversa e Metz, l’operatore logistico intermodale Multi-Modal Rail (Mmr) ha raddoppiato la frequenza di questo collegamento. Dalla metà di Gennaio, infatti, la compagnia franco-olandese fornisce un secondo ”container shuttle” settimanale. Questa maggiore frequenza offre agli operatori logistici la connessione ideale ai servizi di linea offerti dalle compagnie di navigazione che scalano il porto di Anversa, per le loro spedizioni sia in importazione che in esportazione, nella regione dell’Alsazia-Lorena. Il treno shuttle parte il lunedì ed il mercoledì dall’hub di Anversa e arriva il giorno successivo al terminal Multi Modal Shuttle di Metz. «Se ci sarà una domanda di mercato sufficiente, aumenteremo ulteriormente la frequenza, fino a tre volte alla settimana», ha dichiarato il general manager di ”Mmr”, Benjamin Hotter. Per questo servizio ferroviario, Multi-Modal Rail si avvale di Logistics Intermodal...
Continua a leggere

Logistica

Apprezzamento di Uiltrasporti per scelte di FS Italiane

Lo sviluppo del sistema ferroviario non potrà che far bene all’economia italiana

Pubblicato

il giorno

ROMA - «Apprezziamo l’acquisizione di Anas da parte del Gruppo Fs Italiane, perfezionata con il recente conferimento delle azioni possedute dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) per un valore di 2,86 miliardi». Questo il commento del segretario generale, Claudio Tarlazzi e del sgretario nazionale, Nicola Settimo, della Uiltrasporti. «Tale fusione - proseguono - è uno dei risultati diretti della grande svolta impressa al Paese dalla cura del ferro promossa dall’attuale ministro delle Infrastrutture e Trasporti, che dà forza e capacità reali allo sviluppo delle infrastrutture e dei servizi viaggiatori-merci dei trasporti terrestri del Paese e del sistema ferroviario in particolare, che non potrà che far bene all’economia italiana e che come Uiltrasporti rivendicavamo da anni». «Oltre a questa definitiva aggregazione – aggiungono i segretari Uiltrasporti - anche le ultime dichiarazioni dell’amministratore delegato di Fs Italiane, Mazzoncini, riportate dal Sole 24 Ore, sul...
Continua a leggere

Logistica

Galleria Brennero: focus su avanzamento lavori

Costituito un gruppo di lavoro per monitorare gli interventi

Pubblicato

il giorno

ROMA - Lo stato di avanzamento dei lavori per la nuova Galleria di base del Brennero al centro dell’incontro avvenuto a Roma fra Renato Mazzoncini, amministratore delegato e direttore generale di Fs Italiane, e Andreas Matthä, Ceo di ÖBB. Per il Gruppo Fs Italiane presenti anche Maurizio Gentile, amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana (Rfi), Orazio Iacono, amministratore delegato di Trenitalia, e Marco Gosso amministratore delegato di Mercitalia Logistics. Con i vertici delle società operative di ÖBB, fra cui il gestore dell’infrastruttura ferroviaria austriaca, è stato costituito un gruppo di lavoro che avrà il compito di monitorare costantemente gli interventi in corso sulle linee di accesso alla Galleria di base del Brennero, sia lato Italia (Verona - Brennero) sia lato Germania/Austria (Monaco - Brennero), per garantire e monitorare la realizzazione delle opere di accesso necessarie alla piena funzionalità del tunnel. Il completamento dei lavori è previsto ne...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi