Connect with us

Porti

Porto di Ancona, cresce il traffico passeggeri

Più 38% rispetto al 2021. Il presidente Garofalo: ” Scalo dorico riferimento per i viaggi in Adriatico”

Pubblicato

il giorno

ancona
ANCONA - L’andamento del numero dei passeggeri dei traghetti e dei crocieristi nel porto di Ancona è senz’altro positivo in questa stagione. Secondo le prime stime dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale, in base ai dati di giugno e luglio, la crescita complessiva fra il mese di giugno e agosto 2022 sarà del +38% rispetto allo scorso anno. Si stima che il numero totale dei passeggeri in traghetto tornerà a superare le 500 mila unità, con un aumento del +37% sul 2021, e 41 mila saranno i crocieristi, con una crescita del +56%. La Grecia è ancora la scelta principale di chi si imbarca nello scalo dorico, con una previsione di oltre 350 mila passeggeri. Significativo anche il recupero dei traffici sulle linee per Zara e Spalato, porto verso il quale è stato previsto il raddoppio dei collegamenti da Ancona, durante il mese di agosto, da parte di...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Porti

Piombino, anche PIM preoccupata per il rigassificatore in porto

Il cantiere navale occupa parzialmente l’area dove dovrebbe ormeggiare la Fsru. Pioggia di richieste di chiarimenti a Snam

Pubblicato

il giorno

rigassificatore
PIOMBINO - Non si piega il fronte del no, composto da autorità locali, imprenditori e residenti piombinesi, che si oppongono completamente al progetto della nave Frsu, vale a dire il rigassificatore ormeggiato in porto. Come riporta anche Il Tirreno nell'edizione odierna (8/8), questo è il riassunto della posizione espressa dal Comune di Piombino che ha depositato la propria documentazione, un memorandum di dieci pagine, come richiesto dall'iter della conferenza dei servizi 'asincrona' aperta dal commissario straordinario Eugenio Giani.