Apertura esercizi di ristoro su strade nazionali

ristoro
ROMA - Apertura degli esercizi di ristoro posti nelle aree di rifornimento situate, anche, sulle reti stradali nazionali e regionali è l'oggetto della lettera congiunta che Conftrasporto, Figisc (Federazione italiana gestori impianti stradali carburanti) e Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi), tutte aderenti a Confcommercio, hanno inviato ai ministri dei Trasporti e delle Infrastrutture Paola De Micheli, dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli e del Turismo Dario Franceschini per chiedere un intervento urgente che, nel rispetto di tutte le necessarie prescrizioni igienico-sanitarie, possa garantire l’apertura dei punti di ristoro nelle aree di rifornimento sulle reti stradali nazionali e regionali. Nell’emergenza gli autotrasportatori non si sono mai fermati: oltre alle farmacie e agli ospedali, riforniscono supermercati e punti vendita. Ma - al di fuori delle autostrade - non hanno un posto dove poter mangiare. Si trovano,...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Trasporto

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

corridoio baccelli pedaggio A12 corridoio tirrenico
LogisticaTrasporto

100 milioni per il Corridoio tirrenico?

GROSSETO – Intervenendo a Grosseto per presentare il Piano regionale integrato infrastrutture e mobilità 2023 (Priim)  l’assessore della Regione Toscana alle infrastrutture e mobilità Stefano Baccelli ha sottolineato la strategia regionale…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar
grendi