Appello di Peter Thomson all’ Opening Oceans Conference

COPENAGHEN - Peter Thomson, inviato speciale delle Nazioni Unite per gli oceani, partecipando il 2 e 3 Maggio a Copenaghen alla prima Opening Oceans Conference (Ooc), ha messo in luce la disperata situazione degli oceani e la necessità di una spinta decisa e universale da parte dell’industria marittima per contribuire a fermare, e possibilmente invertire, il loro declino. Parlando davanti ad un pubblico di oltre 300 executive manager dello shipping, l’ambasciatore Thomson ha posto l’accento su questioni come il diffuso inquinamento da plastica, l’acidificazione degli oceani, la deossigenazione, il riscaldamento e l’innalzamento del livello del mare, facendo notare le loro ”terribili conseguenze per il futuro di molte specie terrestri, compreso il genere umano”. Thomson ha sottolineato che ”il declino degli oceani è una minaccia esistenziale per tutti noi. Basti pensare al solo fatto che ad ogni respiro che facciamo, prendiamo ossigeno creato dal fitoplancton e da altre piante ...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

emanuele grimaldi
Shipping

Emanuele Grimaldi resta alla guida dell’Ics

LONDRA – Dopo essere stato nominato primo italiano alla presidenza dell’International Chamber of Shipping (Ics), Emanuele Grimaldi viene riconfermato alla guida per altri due anni. Lo ha deciso all’unanimità l’assemblea…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar