Connect with us

Porti

Aumenta traffico di merci deperibili ad Anversa

Nel 2017 incremento del 7,5% a 9,96 milioni di tonnellate

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

ANVERSA - Al termine dello scorso anno, è aumentata del 7,5% la quantità dei prodotti deperibili e delle merci trasportate in container refrigerati, transitate nel porto di Anversa rispetto al 2016, raggiungendo un volume di 9.969.036 tonnellate. Secondo i dati pubblicati dalla Port of Antwerp, inoltre, la crescita misurata in teu, è stata pari all’8,5%, passando da 704.853 del 2016 a 765.105 teu nel 2017. Prosegue quindi lo sviluppo, iniziato negli ultimi anni, del secondo porto d’Europa quale hub di riferimento per le merci deperibili. Per soddisfare questo trend di crescita, gli operatori del settore stanno già preparando le condizioni necessarie per il prossimo futuro, dall’espansione delle infrastrutture, come ulteriori magazzini reefer, a soluzioni innovative come la tecnologia blockchain e modalità di trasporto sostenibile come groupage o modale. Durante un incontro con la stampa a Berlino, nell’ambito della Fruit Logistica, Maartje Driessens, direttore dello sviluppo ...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Porti

Movimentazione merce porto di Ravenna: +0,6% rispetto al 2017

Il 2018 si è chiuso positivamente con 26.684.341 di tonnellate

Pubblicato

il giorno

ravenna 13.112.304 tonnellate sistema di controllo movimentazione
RAVENNA – Dati positivi quelli del porto di Ravenna per il 2018: la movimentazione di merce ha registrato un +0,6% rispetto al 2017 con 26.684.341 tonnellate totali. Gli sbarchi e gli imbarchi sono stati, rispettivamente, pari a 22.823.021 (+0,8%) e 3.861.320 tonnellate (-0,2%). Dai condizionamenti delle merci si può osservare che quelle secche, 18.015.136 tonnellate, hanno segnato un aumento dell’1,5%, mentre le rinfuse liquide dell'1,7%. Molto buono il dato dei prodotti metallurgici che hanno registrato una movimentazione di 6.563.823 tonnellate ed una crescita del 5,0%; le principali provenienze sono state la città di Taranto (19,7%), la Turchia (16,8%), la Germania (10,3%) e la Corea del Sud (9,3%). I materiali da costruzione invece hanno risentito del primo calo, dopo cinque anni di continua crescita, della produzione di piastrelle ceramiche dell’industria italiana. Secondo Confindustria Ceramica e Prometeia i volumi d...
Continua a leggere

Porti

Livorno: record storico nel tonnellaggio complessivo

36,5 milioni di tonnellate di merce, +8,5% sul 2017

Pubblicato

il giorno

tonnellaggio
LIVORNO – È record per il porto di Livorno. L'anno 2018 è definito dall'AdSp come un "anno da incorniciare": i dati parlano infatti di numeri mai raggiunti nel tonnellaggio complessivo e risultati storici nel traffico di rotabili e delle auto nuove. Le statistiche dello scalo labronico, in attesa che vengano sviluppati i dati aggregati relativi alle prestazioni annuali di tutti i porti dell’Autorità di Sistema portuale del mar Tirreno settentrionale (che comprende anche Piombino, Capraia, Portoferraio, Rio Marina e Cavo), mostrano una crescita in tutti i settori. Un porto in ottima salute che tra Gennaio e Dicembre dello scorso anno ha movimentato 36,5 milioni di tonnellate di merce (+8,5% sul 2017), 2,5 milioni di tonnellate in più rispetto alle 34 milioni di tonnellate totalizzate nel 2008, quando era stato segnato il precedente record. Il business dei rotabili è risultato essere uno dei più performanti: nel 2018 sono inf...
Continua a leggere

Porti

Annunciata la riduzione della strettoia del Marzocco

Una buona notizia per il porto di Livorno grazie a finanziamenti privati

Pubblicato

il giorno

LIVORNO - E’di questi giorni la buona notizia che, finalmente, l’AdSp di Livorno si appresterebbe a dar corpo, con finanziamenti privati, a quanto da noi anticipato nel testo di un’intervista rilasciataci dall’ingegner Mignogna, direttore generale del terminal darsena Toscana (Tdt), pubblicata alla fine dello scorso anno. Si tratta dell’ampliamento da cinquantasette fino a settanta metri di larghezza del canale del Marzocco nel suo punto più critico e i benefici per gli operatori portuali, che il comunicato dell’Authority presenta come probabili, sarebbero, in realtà, pressoché certi a patto che, naturalmente, l’operazione venga condotta in tempi accettabili e senza incontrare i soliti…. scandali, sempre nel senso etimologico di ostacoli. L’intervento, che nelle previsioni costerà relativamente poco e darà moltissimo, è stato concepito come anticipatorio di un’opera più completa in ballo da diversi anni senza che, fino ad oggi, si sia riusciti a cavare un ragno dal buco, ma, a...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi