Crisi di Suez: aumenta il transit time delle rotte Asia-Europa nel Mediterraneo

Traffici Mar Rosso
LONDRA - La crisi del Mar Rosso ha obbligato le linee di navigazione a circumnavigare il Capo di Buona Speranza, aumentando le distanze di navigazione e, di conseguenza, i tempi di transito. "È importante analizzare attentamente i tempi di transito, poiché i numeri che attirano l'attenzione potrebbero essere tecnicamente realizzabili, ma spesso presentano delle riserve: si tratta di coppie di porti poco competitive che non sono commercializzate come tali dai vettori. Per fare un confronto accurato, bisogna considerare i tempi di transito effettivi più brevi per una coppia di porti, ovvero il tempo di transito minimo": questo l'intento dell'analisi condotta da Alan Murphy, CEO e analista della societyà specializzata Sea-Intelligence. Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar