Basta caos autoproduzione nei porti

mare Marittimi personale marittimo cambio degli equipaggi
ROMA - "L'emendamento al DL Rilancio non vieta l’autoproduzione delle operazioni portuali da svolgere sulle navi", sostengono i segretari generali Stefano Malorgio Filt Cgil, Salvatore Pellecchia Fit Cisl e Claudio Tarlazzi Uiltrasporti. In una nota i veretici delle tre organizzazioni sindacali, sostengono che “contrariamente a quanto asserito da Assarmatori, Confitarma e Federagenti, l’emendamento al Decreto Rilancio non vieta l’autoproduzione delle operazioni portuali da svolgere sulle navi, ma ribadisce la necessità di regole e criteri chiari per far cessare lo sfruttamento dei marittimi chiamati ad operare, oltre che nella fase di navigazione, anche in quella di carico e scarico delle merci, che sono state oggetto di due scioperi nazionali. Una pratica che si è resa responsabile di molti infortuni, alcuni mortali”. I segretari delle tre sigle pro...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Shipping

Bluferries, varato lo ‘Skandia II’

ATENE – Un significativo passo avanti nel campo della tecnologia marittima sostenibile: Bluferries, società del Polo Logistica del Gruppo FS attiva nel trasporto marittimo sullo Stretto di Messina, C.T.E. Perdikaris Engineering, Architectural & Technical Services…
Traffico in toremar
Shipping

Sciopero lavoratori Toremar, qualcosa si muove?

PIOMBINO – Domenica 21 luglio è la data cerchiata in rosso accesso su calendario, quella dell’ampiamente preanunciato sciopero (proclamato per l’intera giornata) dai sindacati Filt-Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti e…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar