Beppe Veirana, l’influencer della vela

ROSIGNANO (LI) – In occasione della recente tappa labronica della Vela Cup, il Marina Cala de’ Medici di Rosignano ha ospitato anche un bel ‘happening’ sportivo-ricreativo con la cerimonia di premiazione per l’’edizione 2024 del Velista dell’Anno, tradizionale appuntamento promosso ogni anno dallo storico Giornale della vela. Tra i vincitori della 33ma edizione del premio più ambito dai professionisti ed appassionati delle onde, spicca anche il nome particolare di quello che si può definire un vero e proprio ‘influencer del mare’. Giuseppe Veirana, 59 anni, un veterano ligure che di professione fa il marinaio a bordo del suo Hanse 470E con cui svolge servizi di charter, scuola di vela e patenti nautiche. Ma che in parallelo, da un anno a quesa parte ovvero da quando è sbarcato sulle piattaforme social con i suoi contenuti video, vanta ormai oltre 200mila followers. Una community che segue fedelmente gli insegnamenti, i consigli e le ‘chicche’ snocciolate dal lupo di mare savonese, assistito nella sua impresa web da Samuele Agostino, un giovane social media manager che lo supporta anche nei compiti di regista dietro lo smartphone / videocamera.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Beppe Veirana | Comandante (@dimensionevela)


Trionfatore nella classifica “Most Voted” del Velista dell’Anno, capace di raccogliere migliaia di preferenze, Veirana naviga dal lontano 1974 ma davvero non si sarebbe immaginato di arrivare a essre nominato ‘miglior divulgatore della cultura nautica’.  Una bella soddisfazione:  “C’è un gran lavoro dietro, sul linguaggio e la terminologia più adatta e comprensibile a tutti, per essere davvero trasversali e raccontare la storia della marineria a una platea più ampia possibile – racconta orgoglioso ‘Beppe’, che prevede una lunga vita per questo che ormai è molto più di un esperiemento  – Il settore è molto vasto, siamo solo all’inizio perché la materia della nautica è una estremamente variegata”.

Contenuti virali per insegnare i fondamenti della navigazione senza motore (Veirana vanta esperienze anche sull’Optimist, poi nel 1992 la passioen si trasforma in lavoro fondando Dimensione Vela). “L’obiettivo è abbattere falsi miti, per rendere questo mondo molto più accessibile, facendolo in modo molto divertente, con un tipo di comunicazione molto ironica e che fa appassionare – aggiunge Agostino –  La platea alla quale ci rivolgiamo ora è molto grande, quindi valutiamo con attenzione i contenuti da trattare”.

Questa la pagina Instagram di Dimensione Vela

Condividi l’articolo
Tags: Nautica

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar