Bolloré iscritto nel registro indagati

Bollorè
PARIGI - Non ha convinto i poliziotti dell’anticorruzione e ora, dopo essersi spiegato davanti ai giudici Vincent Bolloré, l’industriale sospettato di corruzione per ottenere concessioni portuali per il suo gruppo in Africa, è stato iscritto nel registro degli indagati. Ma lui continua a difendersi ed in una nota diffusa dal gruppo si spiega che il magnate francese ”resta presunto innocente” e ”potrà finalmente avere accesso a questo dossier di cui non è mai stato a conoscenza per rispondere a queste accuse infondate”. Nella nota, si sottolinea, in particolare, che ”Vincent Bolloré è stato iscritto nel registro degli indagati dal giudice Tournaire, senza misure cautelari, per una vicenda che risale a quasi 10 anni fa su ipotetici legami tra le campagne elettorali svolte da Euro RSCG in Togo e in Guinea per qualche centinaio di migliaio di euro e concessioni portuali avviate e ottenute in questi Paesi per centinaia di milioni di euro, tuttavia, 9 anni prima delle elezioni in Togo e u...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

depositi genova pegli
Porti

Pegli, conclusi lavori dopo la mareggiata

GENOVA -Dopo la mareggiata dello scorso Novembre, si sono conclusi i lavori di manutenzione a Molo Archetti e Pontile Milani, a Pegli, rendendo di nuovo pienamente accessibile l’area a ridosso…
calabrese
Porti

L’AdSp contribuisce al turismo calabrese

GIOIA TAURO – Il presidente dell’Autorità di Sistema portuale dei Mari Tirreno meridionale e Ionio, Andrea Agostinelli, ha partecipato all’evento “Calabria Straordinaria: il Futuro del Turismo” organizzato dalla Regione Calabria…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

conemar
grendi