Cna Fita apprezza posizione ministero

ROMA - Da oltre un anno Cna-Fita ribadisce l’importanza di una generale armonizzazione dei cosiddetti costi massimi dell’autotrasporto italiano nel più ampio contesto europeo. Tra questi costi due voci, gasolio e costo del lavoro, condannano le nostre imprese ad un confronto impari con le imprese europee rendendo l’autotrasporto italiano non competitivo.
Nei giorni scorsi al ministero è stato affrontato il tema del cabotaggio e della sua liberalizzazione prevista per il 2014 sulla base del rapporto dei saggi che nella scorsa estate il commissario europeo Siim Kallas ha incaricato per valutare la concreta percorribilità nei tempi previsti della liberalizzazione in questione.
Cna-Fita che in tutte le sedi europee e nazionali, finanche nel suo programma presentato recentemente alle forze politiche, ha sempre ribadito la necessità di una armonizzazione preventiva di tali costi su scala europea e di un impegno sostanziale del Governo italiano per garantire alle nostre impres...

Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Archivio

Articoli correlati

Nessun risultato trovato.

Potrebbe interessarti

Archivio

Porto Trieste hub lungo Via della Seta

TRIESTE – L’importanza dello scalo portuale di Trieste nell’ambito degli scambi internazionali e la valenza del sistema logistico del Friuli Venezia Giulia, sono stati alcuni dei temi affrontati nell’incontro tra…
Cfo moby 15 12 17
Archivio

Francesco Greggio nuovo Cfo Gruppo Moby

MILANO – Francesco Greggio è il nuovo Chief financial officer del Gruppo Moby. Si tratta – informa la compagnia – di una promozione dall’interno dal momento che Greggio è in…
Archivio

In comune a Trieste ambasciatore della Turchia

TRIESTE – L’ambasciatore di Turchia Murat Salim Esenli, inquesti giorni è aTrieste in visita ufficiale. Accompagnato dal console generale della Repubblica di Turchia a Milano Hami Aksoy, dal primo segretario…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

conemar
grendi