Connect with us

Economia

Con l’aumento dell’Iva il Pil si ferma

Secondo le stime di Confcommercio

Pubblicato

il giorno

Pil
ROMA - Se dovesse scattare l’aumento dell’Iva da Gennaio 2019, il Pil frenerebbe allo 0,6% facendo schizzare i prezzi al consumo al 2,2-2,6% e impattando sui consumi che frenerebbero allo 0,3%. E’ quanto emerge da un’analisi dell’ufficio studi di Confcommercio sull’andamento e sulle prospettive economiche alla luce delle misure della legge di bilancio presentata in occasione del convegno ”Meno tasse per crescere” che si è tenuto a Roma nella sede confederale. L’aumento dell’imposta sarebbe ”un grave pericolo, sottovalutato”, spiega Confcommercio che comporterebbe una variazione dello 0,4% sul Pil che invece di attestarsi all’1% si fermerebbe appunto allo 0,6. Con l’inserimento in manovra della riforma Fornero, della mini flat tax, del reddito di cittadinanza, di una maggiore spesa per interessi, della pace fiscale e delle spese non differibili, il rapporto deficit Pil salirebbe al 2,8%. Secondo il calcolo dell’ufficio studi, nella vecchia legge di bilancio si ha una variazione...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Pubblicità Ascolta "In bianco e nero" su Spreaker.
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Economia

Entro il 2024 il caricabatteria universale Ue

Si potranno risparmiare circa 11 mila tonnellate di rifiuti elettronici all’anno

Pubblicato

il giorno

elettronici caricabatteria universale
BRUXELLES - Il Parlamento europeo ha deciso: entro il 2024, la fine, tutti i telefoni cellulari, i tablet e le fotocamere nell'Unione europea dovranno essere dotati di una porta di ricarica Usb-C così da poter utilizzare un caricabatteria universale. Entro i successivi due anni, ovvero la primavera del 2026, l'obbligo si estenderà anche ai computer portatili. La decisione non va solo nella riduzione di uniformare, ma anche in quella di una riduzione dei rifiuti elettronici consentendo ai consumatori di compiere scelte più sostenibili utilizzando un unico caricatore per i loro dispositivi elettronici. In questo modo infatti, all'acquisto di un nuovo dispositivo, non sarà necessario comprare anche il caricabatterie, se già in possesso di un dispositivo elettronico. https://twitter.com/Europarl_IT/status/1577639547483181057 Indipendentemente dal produttore, tutti i nuovi telefoni cellulari, tablet, fotocamere digitali, auricolari e cuffie, con...
Continua a leggere

Economia

Uiltrasporti: per Ita Airways attendiamo convocazione da Certares

Continuano gli incontri con gli stakeholder, in parallelo alla trattativa per l’acquisto. Polemiche per stipendi inferiori alle low cost

Pubblicato

il giorno

Ita
ROMA - "Abbiamo appreso dalla stampa che i sindacati saranno convocati per l'11 ottobre dal fondo Certares per discutere sul futuro di Ita Airways. Siamo in attesa di questa convocazione ad un incontro che chiediamo ormai da tempo". A dichiararlo il Segretario Generale della Uiltrasporti Claudio Tarlazzi. Come riporta infatti Il Sole 24 Ore sull'edizione odierna (5/10), "continuano gli incontri di Certares con gli stakeholder, in parallelo alla trattativa in esclusiva per l’acquisto del 50% più un’azione di Ita Airways. Dopo aver incontrato Adr, Certares l’11 ottobre incontrerà i sindacati che attendono di conoscere i contenuti del piano industriale e sollecitano l’adeguamento delle retribuzioni del contratto collettivo firmato all’inizio di dicembre, lamentando che sono circa del 20% inferiori di Alitalia". Come conferma an...
Continua a leggere

Economia

Le supply chains stanno meglio…ma non è un buon segnale

E’ una tendenza verso la recessione, racconta il Direttore dell’Agenzia ADM Minenna su Il Sole 24 Ore

Pubblicato

il giorno

minenna dogane
ROMA - "In un momento di tempesta per l'economia mondiale, un segnale positivo sembra arrivare dal monitoraggio dello stato di salute delle catene di approvvigionamento (le supply chains), che sono le arterie pulsanti dell'economia globale. Dopo un 2021 di enorme pressione sugli hub infrastrutturali di distribuzione merci, il 2022 si sta caratterizzando per una rapida normalizzazione dei fenomeni". Inizia con questa riflessione l'analisi di Marcello Minenna, Direttore dell'Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli: l'economista pugliese ha scritto questo focus sulla catena di approvvigionamento globale per la versione online de Il Sole 24 Ore.  https://twitter.com/MarcelloMinenna/status/1576840871722438657 "Le code in entrata/uscita dai grandi porti, i tempi di consegna fuori controllo ed i costi di trasporto in crescita esponenziale causati dall'improvvisa fi...
Continua a leggere

Podcast

Iscriviti alla newsletter

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi