Costa Concordia: Piombino la destinazione più idonea

Orlando Andrea a Piombino 03-05-13

Un momento dell'incontro nella sala consiliare del Comune di Piombino

PIOMBINO - «Non vogliamo incertezze sui tempi della rimozione, non vogliamo che la nave faccia troppa strada nel Mediterraneo, ma soprattutto non vogliamo che vada in un porto del terzo mondo dove non ci sono né controlli ambientali, né sulle condizioni di lavoro di chi dovrà smantellarla». Lo ha detto il neo ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando, ieri in visita in Toscana, prima all’Isola del Giglio e poi a Piombino, per approfondire i temi legati allo spostamento e demolizione della Costa Concordia.
«Piombino è il porto più vicino» e «qui si possono intrecciare rilancio produtt...

Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Archivio

Articoli correlati

Nessun risultato trovato.

Potrebbe interessarti

Archivio

Porto Trieste hub lungo Via della Seta

TRIESTE – L’importanza dello scalo portuale di Trieste nell’ambito degli scambi internazionali e la valenza del sistema logistico del Friuli Venezia Giulia, sono stati alcuni dei temi affrontati nell’incontro tra…
Cfo moby 15 12 17
Archivio

Francesco Greggio nuovo Cfo Gruppo Moby

MILANO – Francesco Greggio è il nuovo Chief financial officer del Gruppo Moby. Si tratta – informa la compagnia – di una promozione dall’interno dal momento che Greggio è in…
Archivio

In comune a Trieste ambasciatore della Turchia

TRIESTE – L’ambasciatore di Turchia Murat Salim Esenli, inquesti giorni è aTrieste in visita ufficiale. Accompagnato dal console generale della Repubblica di Turchia a Milano Hami Aksoy, dal primo segretario…

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi