Connect with us

Porti

Da Gennaio aria più pulita nei porti

Tito Vespasiani illustra le misure dell’AdSp MAM

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

aria più pulita
BARI - Dal 1° Gennaio 2020 ci sarà aria più pulita nei porti, grazie all'entrata in vigore su scala mondiale del nuovo limite della percentuale di zolfo nei combustibili navali, applicabili alle unità di qualsiasi bandiera, pari a 0,5%, ben sette volte inferiore al vigente limite del 3,5%. Sull'argomento, il segretario generale dell'Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico meridionale, Tito Vespasiani (nella foto), ha illustrato la serie delle misure tese alla riduzione e al contenimento di emissioni nocive e gas serra da parte delle navi negli scali gestiti dalla stessa Autorità, durante una conferenza stampa svoltasi questa mattina negli uffici di Bari. Questa misura rientra nell’ambito della strategia ad ampio spettro condotta dalla International Maritime Organization, volta al contenimento e alla riduzione dell’impatto ambientale ed alla ecosostenibilità del trasporto via mare nel suo complesso, contenente le mis...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Porti

Baldissara: Grimaldi non è chiamata in causa

La sua posizione nell’inchiesta sulle autorizzazioni temporanee

Avatar

Pubblicato

il giorno

LIVORNO - Costantino Baldissara, manager del Gruppo Grimaldi coinvolto nell'inchiesta relativa alle "plurime autorizzazioni temporanee" di aree portuali per l’attività di trasporto via mare ro-ro e ro-pax della compagnia, in questa lunga intervista illustra come è stata presentata sui media questa vicenda. Una notizia, ha detto subito, presentata in modo errato e non conforme alla realtà, sottolineando che la compagnia Grimaldi non è stata chiamata in causa e che semmai è parte lesa, in quando non ci sono stati aiuti e non sono stati dati alla Grimaldi. Baldissara è oggi imputato per istigazione in abuso di ufficio e falso ideologico, per aver preso in uso in modo reiterato delle aree in autorizzazione temporanea e questo è considerato reato da parte delle Autorità. Ma questa condizione - sottolinea - genera maggiori costi per il concessionario, quindi la società Sdt ha pagato di più, non di meno, per avere queste aree e quindi non c'è danno erariale. Non s...
Continua a leggere

Porti

Barletta: accordo per demolire silos nel porto

Si tratta di aree e piazzali per 2.000 metri quadri

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

BARI - Raggiunto un accordo per procedere alla demolizione dei silos nel porto di Barletta. L’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico meridionale e l’azienda Silos Granari della Sicilia srl (società del Gruppo Casillo) hanno infatti sottoscritto un accordo sostitutivo di provvedimento amministrativo, finalizzato ad attivare la procedura per la demolizione dei silos presenti nel porto di Barletta. Si tratta di aree e piazzali che coprono una superficie di circa 2.000 metri quadri. Costruiti nel Giugno del 1973 per lo stoccaggio di grani e cereali, i manufatti, oltre a presentare evidenti danni strutturali, risultano inattivi dal Febbraio 2018. In ragione di ciò, lo scorso anno, la  società, titolare di una concessione demaniale, aveva manifestato la volontà di restituire aree e beni, previa rimozione dei beni amovibili e delle attrezzature mobili. L’Ente portuale, quindi, ha avviato tempestivamente una procedura che potesse porta...
Continua a leggere

Porti

FuoriMuro contribuisce a riqualificazione di Pra’

Incontro con l’ing. Guido Barbazza

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

assemblea di FerCargo
GENOVA - FuoriMuro contribuisce al progetto di riqualificazione di Pra'. A tale scopo c'è stato un incontro tra la società che svolge il servizio di manovra ferroviaria all’interno del porto di Genova e del bacino portuale di Pra’ con l’ing. Guido Barbazza, fondatore del Consiglio di Comunità Praese, nonché Executive di una realtà internazionale leader nelle soluzioni tecnologiche in campo marittimo e industriale. La riqualificazione del territorio sta affrontando diversi aspetti del tessuto sociale ed ambientale del sestiere praese di Palmaro: dall’arredo urbano, all’inquinamento atmosferico a quello acustico. Tra gli attori coinvolti: Comune di Genova, Municipio VII Ponente, Consiglio di Comunità Praese, Regione Liguria, Autorità di Sistema portuale del Mar Ligure occidentale, Società Autostrade, PSA Genova - Pra’, RFI e FuoriMuro. “Siamo felici di partecipare ad un progetto di valorizzazione della comunità locale in cui operiamo” spiega...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi