Connect with us

Economia

Dati Istat sul commercio estero extra Ue

Nel complesso l’anno si chiude con una contenuta crescita dell’export (+1,7%)

Giulia Sarti

Pubblicato

il giorno

veneto commercio estero Advisor
ROMA – I dati di un anno fa, quelli relativi alle esportazioni del Dicembre 2017, parlavano di una flessione del - 1,8% rispetto al mese precedente. A Dicembre 2018 la situazione appare la medesima con entrambi i flussi commerciali da e verso i paesi extra Ue che mostrano una riduzione congiunturale più marcata per le esportazioni (-5,6%) rispetto alle importazioni (-2,2%). I dati diffusi dall'Istat in queste ore sottolineano che la flessione congiunturale delle esportazioni riguarda principalmente l’energia (-19,2%) e i beni strumentali (-9,5%). I beni di consumo durevoli registrano invece un rilevante aumento, del +4,4%. Nonostante questa marcata flessione dell’export, la dinamica congiunturale delle vendite verso i paesi extra Ue si mantiene comunque positiva nel confronto dell’ultimo trimestre dell’anno risp...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Economia

Ue: accordo su controversie commerciali

Per superare l’attuale paralisi del Wto Appellate Body

Avatar

Pubblicato

il giorno

controversie
BRUXELLES - L'Ue e altri 15 Stati membri del Wto hanno concluso oggi un accordo che consente loro di presentare ricorsi e risolvere le controversie commerciali, nonostante l'attuale paralisi del Wto Appellate Body. Dato il suo forte sostegno ad un sistema commerciale basato su regole, l'Ue è stata una forza trainante nel processo di definizione di questa misura di emergenza all'interno del World Trade Organization. Phil Hogan, commissario europeo per il Commercio, ha dichiarato: "L'accordo odierno mantiene l'impegno politico assunto a livello ministeriale a Davos in Gennaio. Si tratta di una misura stop-gap che riflette la paralisi temporanea della funzione di ricorso del Wto per le controversie commerciali. Questo accordo testimonia la convinzione dell'Ue e di molti altri Paesi, secondo cui in tempi di crisi lavorare insieme è l'opzione migliore. Continueremo i nostri sforz...
Continua a leggere

Economia

0cse: azione più incisiva per assorbire lo shock

Forte impatto sull’economia delle misure di contenimento del Coronavirus

Avatar

Pubblicato

il giorno

azione più incisiva
PARIGI - E' necessaria "un'azione più incisiva per assorbire lo shock e una risposta più coordinata da parte dei governi per mantenere un'ancora di salvezza per le persone e un settore privato che emergerà in uno stato molto fragile quando la crisi sanitaria sarà passata". Lo ha sottolineato il segretario generale dell'Ocse, Angel Gurría, illustrando le nuove proiezioni dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, in merito alle misure di contenimento sempre più rigorose necessarie per rallentare la diffusione del Coronavirus che porteranno necessariamente a significativi cali a breve termine del Pil per molte grandi economie e per questo richiedono un'azione più incisiva da parte di tutti i governi.  Leggi la dichiarazione completa del Segretario generale ...
Continua a leggere

Economia

Come farà l’Italia senza sommerso?

Analisi del presidente di Eurispes, Gian Maria Fara

Avatar

Pubblicato

il giorno

sommerso
ROMA - Come farà l’Italia senza sommerso? Questa la domanda che si pone Gian Maria Fara, presidente Eurispes, l'Istituto di ricerca che dal 1982 racconta gli aspetti politici, economici e sociali del nostro Paese. Analizzando l'attuale situazione, Fara, sostiene che "Così come abbiamo sempre sostenuto, l’Italia ha tre Pil: uno ufficiale di circa 1.600 Mld di euro, uno sommerso di circa 540 Mld (l’equivalente del 35% di quello ufficiale) e uno criminale che supera abbondantemente i 250 Mld. La crisi riconducibile al Covid-19 ha, di fatto, bloccato in gran parte l’economia ufficiale, quasi del tutto l’economia sommersa e inflitto pesanti perdite a quella criminale. In quest’ultimo caso non possiamo che compiacerci anche se, come è noto, buona parte del fatturato criminale si riversa sull’economia sana attraverso il riciclaggio o si dematerializza attraverso complesse operazioni finanziarie". Il presidente di Eurispes ritiene...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi