Connect with us

Porti

Genova: sindacati a favore del progetto Diga Foranea

“Si stima che ogni anno darà occupazione fino a 1000 edili all’anno”. Timori però per la carenza di professionalità specifiche

Pubblicato

il giorno

diga foranea di genova
GENOVA - "La diga foranea rappresenta una straordinaria opportunità per Genova e siamo tutti d’accordo che debba essere colta col massimo impegno da parte della città in tutte le sue componenti":  le rappresentanze sindacali Cisl Genova, Fit Cisl Liguria e Filca Cisl Liguria si sono espresse in maniera molto chiara e favorevole al progetto, nel corso della recente audizione in commissione a Palazzo Tursi Grande. Una chance da non perdere assolutamente, per rilanciare  lo sviluppo e il lavoro del capoluogo ligure: si ipotizzano infatti almeno mille occupati sui varie cantieri che andranno man mano ad aprirsi. Il tutto però, senza trascurare  sicurezza e  sostenibilità del progetto. Un bell'endorsement, mentre si attende che l'Authority portuale scelga il soggetto ritenuto più affidabile per costruzione, tra le due cordate che proprio nei giorni scorsi hanno depositato le proprie offerte entro l...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Porti

Piombino, anche PIM preoccupata per il rigassificatore in porto

Il cantiere navale occupa parzialmente l’area dove dovrebbe ormeggiare la Fsru. Pioggia di richieste di chiarimenti a Snam

Pubblicato

il giorno

rigassificatore
PIOMBINO - Non si piega il fronte del no, composto da autorità locali, imprenditori e residenti piombinesi, che si oppongono completamente al progetto della nave Frsu, vale a dire il rigassificatore ormeggiato in porto. Come riporta anche Il Tirreno nell'edizione odierna (8/8), questo è il riassunto della posizione espressa dal Comune di Piombino che ha depositato la propria documentazione, un memorandum di dieci pagine, come richiesto dall'iter della conferenza dei servizi 'asincrona' aperta dal commissario straordinario Eugenio Giani.