Connect with us

Logistica

Dopo la Tav ora si ridiscute la Gronda

Giachino: “Occorre superare lo stallo della politica”

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

De Micheli gronda
TORINO – “La ridiscussione della Gronda di Genova, un’opera fondamentale per l’economia del Nord perché a servizio del primo sistema portuale italiano e del sistema economico e manifatturiero, pone il tema della gravissima lentezza dell’Italia nella realizzazione delle infrastrutture”. Lo ha detto Mino Giachino presidente di Saimare e promotore del SiTav-SiLavoro alla convention annuale del Propeller a Genova. “A parte il periodo fortunato 1956-64, continua Giachino, otto anni nei quali si costruirono l’Autostrada del Sole, i Trafori autostradali alpini del San Bernardo e del Monte Bianco, per costruire l’alta velocità ferroviaria, sono occorsi quasi vent’anni. L’unica grande opera negli anni duemila è stato il passante di Mestre, un’opera che ha ridotto tempi di viaggio e che ha diminuito intasamento del traffico e inquinamento. Per la Tav si...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Logistica

Federlogistica: azzerare la tassa di ancoraggio

Luigi Merlo denuncia l’assenza di direttive univoche

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

tassa di ancoraggio
ROMA - Federlogistica-Conftrasporto chiede che venga azzerata la tassa di ancoraggio e ridotti i canoni demaniali portuali, per venire incontro alle difficoltà che le misure adottate per contenere il contagio del coronavirus porterà alle aziende che operano nel settore portuale, dei trasporti e logistica. “Solo in un’emergenza come quella che stiamo vivendo, forse ci si rende conto di quanto sia fondamentale per la vita di un Paese il settore logistico, oltre al trasporto marittimo e terrestre”, ha dichirato Luigi Merlo, presidente di Conftrasporto-Federlogistica, che aggiunge: “In condizioni normali si da tutto per scontato, ma nel mercato globale la logistica è divenuta l’asse portante e indispensabile della nostra economia”. “L’assenza di direttive univoche, lo spontaneismo regionale, un allarmismo in taluni casi eccessivo rischiano di complicare moltissime attività - prosegue Merlo - Nel settore...
Continua a leggere

Logistica

Hupac: attività regolare in Italia

Seguito da vicino lo sviluppo dell’emergenza coronavirus

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

Attività regolare
CHIASSO - Attività regolare per tutti i collegamenti da/per l'Italia operati da Hupac che comunque continua a seguire da vicino lo sviluppo dell’emergenza provocata dal contagio del nuovo coronavirus o “Covid-19”. A tale proposito, l'operatore svizzero, specializzato nel trasporto combinato ferrovia-strada, informa i propri clienti e partners che la sua rete di trasporto intermodale funziona regolarmente. Tutti i treni circolano e tutti i terminal in Italia continuano a funzionare normalmente. Hupac segue scrupolosamente le istruzioni delle autorità competenti e sta introducendo ulteriori misure per limitare i rischi e assicurare la continuità del servizio. Continueremo a monitorare la situazione e, se necessario, pubblicheremo aggiornamenti. Da Chiasso, infine, oltre a garantire l'attività regolare dei servizi, si dicono convinti che il trasporto intermodale possa dare un importante contributo a questa emergenza sanitaria, garant...
Continua a leggere

Logistica

Giachino a Conte: infrastrutture al collasso

Sono 157 i ponti da rifare ma solo 50 i cantieri aperti

Avatar

Pubblicato

il giorno

Giachino scrive a Conte
GENOVA - Giachino scrive a Conte: ”Il mondo dei trasporti e della logistica deve fare squadra e deve porre fine al frazionismo perché la situazione delle infrastrutture non è mai stata così pesante e perché il Paese deve uscire dal lungo periodo di stagnazione”. Con queste parole inizia una lettera che l’ex sottosegretario di Stato ai Trasporti Mino Giachino invia al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al settore dei trasporti e infrastrutture. ”La situazione dei trasporti e della logistica non è mai stata così pesante. La tragica caduta del ponte Morandi ha fatto emergere, anche se molti non ne hanno ancora piena coscienza, che le Infrastrutture di trasporto italiane costruite in grande maggioranza negli anni 50-70 sono molto usurate in particolare al Nord dove vi è la maggiore quota di trasporto e logistica. Vi transitano in particolare mezzi con trasporti eccezionali che, voglio ricordarlo, trasportano dalle fabbriche verso i porti le grandi costruzioni impiantistiche...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi