Export: gioie e dolori per la Toscana

toscana
FIRENZE – A un anno dall'inizio della pandemia la Toscana si interroga sul proprio stato di salute economica leggendo i dati dell’Irpet, istituto regionale per la programmazione economica. Se è l'export a dare la spinta principale alla regione, capace di generare ricchezza e sviluppo, il settore risente ancora e pesantemente della crisi. L'Irpet, sulla base dei propri studi, dà però un suggerimento su quale sia il fronte su cui lavorare: spingere sugli investimenti e farlo con rapidità, utilizzando per questo la più ampia quota possibile delle risorse europee a disposizione e ripartendo dalle imprese più dinamiche capaci di generare negli anni reddito ed occupazione. La recessione innescata dalla pandemia ha indebolito la Toscana centrale e i sistemi tradizion...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Economia

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

msc wartsila
Economia

Crisi Wartsila, trovata l’intesa con MSC

TRIESTE – Dopo due giorni di intense trattative, è stato raggiunto un accordo tra Wartsila e MSC che delinea il percorso per la reindustrializzazione del sito di Trieste, garantendo la…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar