Ferrobonus: l’ok della Commissione europea

ferrobonus shift modale sicurezza ferroviaria Hirpinia sistema ERTMS
ROMA - La Commissione europea ha dato il via libera all'attivazione del Ferrobonus italiano negli anni 2023-2027. Lo strumento, che lo ricordiamo, nasce come spinta allo shift modale delle merci dalla strada alla ferrovia presenta nella sua ultima edizione, una dotazione di 22 milioni l’anno, per un totale di 110 milioni complessivi, utili a garantire un supporto di 2,5 euro per treno/km. Presentando una rendicontazione in materia, la Commissione europea ha evidenziato come nel corso degli anni la misura sia stata in grado di garantire una sempre maggior percorrenza di treni per chilometro coperti dal Ferrobonus, passando dai 25.886.324 treni/km del primo anno (2017/2018) ai 33.755.761 treni/km dell’anno 2020/2021. Nello stesso periodo di rendicontazione il numero dei Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Trasporto

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar