Connect with us

Archivio

«Fiduciosi nel nuovo Governo!»

Pubblicato

il giorno

Suez rotte 20-02-13MILANO - Entrando nel Mediterraneo dal Canale di Suez, le navi porta contenitori hanno diverse possibilità: scaricare i containers nei maggiori porti Italiani (nella cartina sono evidenziati Taranto e Gioia Tauro nel sud Italia, Genova, La Spezia e Livorno ad Ovest e Trieste e Venezia in Adriatico, oppure andare a sbarcare nei porti del Nord Europa (Rotterdam, Anversa e Amburgo).
In ogni caso, i containers dovranno poi proseguire (via strada, via ferrovia o per via fluviale / marittima), verso le destinazioni finali, in tutta Europa (ma anche verso il Nord Africa…!).
I vantaggi dei porti Italiani sono evidenti (geograficamente l’Italia è avvantaggiata, ecologicamente, economicamente e anche tempisticamente) eppure le navi preferiscono andare a sbarcare in Nord Europa.
Possibile che la...

Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivio

Porto Trieste hub lungo Via della Seta

Pubblicato

il giorno

TRIESTE - L'importanza dello scalo portuale di Trieste nell'ambito degli scambi internazionali e la valenza del sistema logistico del Friuli Venezia Giulia, sono stati alcuni dei temi affrontati nell'incontro tra la presidente della Regione, Debora Serracchiani, e l'ambasciatore della Turchia in Italia, Murat Salim Esenli. La delegazione era composta anche dal console generale turco a Milano, Hami Aksoy, e dal console onorario a Trieste, Enrico Samer. L'ambasciatore ha evidenziato il grande interesse che la Turchia ha nei confronti del nostro Paese, argomento questo al centro anche di un recente incontro con il ministro dell'Economia, Carlo Calenda. In quell'occasione il rappresentante della diplomazia ha sottolineato la volontà del suo Paese di incrementare gli scambi commerciali con l'Italia, nazione quest'ultima che in Turchia è già presente con grandi aziende operative nel campo delle costruzioni. Continua a leggere

Archivio

Francesco Greggio nuovo Cfo Gruppo Moby

Pubblicato

il giorno

Cfo moby 15 12 17
Cfo moby 15 12 17MILANO - Francesco Greggio è il nuovo Chief financial officer del Gruppo Moby. Si tratta - informa la compagnia - di una promozione dall'interno dal momento che Greggio è in Moby-Tirrenia sin dal 2012. A fianco del top management di Moby da oltre cinque anni, ha giocato un ruolo strategico a supporto delle direzioni di amministrazione, finanza e controllo, partecipando e guidando i principali progetti economici e finanziari Gruppo. Francesco Greggio ha ricoperto un ruolo di primissimo piano in molte operazioni del Gruppo: nel processo di privatizzazione Tirrenia (a seguito del quale Moby ne ha acquisito il controllo), così come nell'acquisizione di Toremar e non ultimo nel rifinanziamento dell'intero Gruppo avvenuto nel Febbraio 2016. Ne ha altresì support...
Continua a leggere

Archivio

Costruzione del terminal Dp World in Ecuador

Pubblicato

il giorno

prova
provaDUBAI - Incontro nei giorni scorsi nel centro direzionale della Free Zone di Jebel Alì tra il presidente ed amministratore delegato del gruppo Dp World, il sultano Ahmed Bin Sulayem, e il ministro del Commercio estero dell' Ecuador, Pablo Campana. La visita segue la cerimonia, tenutasi nello scorso mese di Settembre, per l'avvio della costruzione del terminal marittimo polifunzionale Dp World di Posorja, in Ecuador. Il gruppo terminalistico degli Emirati ha infatti vinto la gara indetta del governo ecuadoriano per la costruzione e la concessione, per un periodo di 50 anni, di una struttura della capacità totale annua di 750.000 teu. Un progetto che dovrebbe favorire la crescita del paese sudamericano e un suo miglior collegamento con Continua a leggere

Iscriviti alla newsletter

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi