Connect with us

Autotrasporto

Flexiwaggon: il vagone svedese per il trasporto di autoarticolati

L’equipaggiamento può essere manovrato dall’autista del mezzo pesante senza l’intervento di personale specializzato

Pubblicato

il giorno

Flexiwaggon
PORDENONE - Dopo la tragedia di Bologna, ci si continua a interrogare su quali siano le soluzioni migliori per aumentare la sicurezza del trasporto merci. In Italia circa l'80% di tutti i trasporti, contro il 73% della media europea, avviene su gomma. Una delle diverse possibilità arriva dalla Svezia e si chiama Flexiwaggon. Importato nel nostro Paese da Greenova Italia, società con sede a Pordenone che si occupa di selezionare tecnologie e prodotti per il risparmio energetico, è un vagone ferroviario molto versatile che può ospitare autoarticolati, con o senza motrice, ma anche pullman, furgoni e container. La particolarità nuova è che tutto l’equipaggiamento necessario è integrato e può essere manovrato dall’autista del mezzo pesante senza l’intervento di personale specializzato. Carico e scarico dei mezzi possono avvenire in qualsiasi scalo, anche piccolo, non servono stazioni attrezzate, né piattaforme. Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Autotrasporto

Ancona: convegno sulla Class Action Europea

Rimborsi fino a 10.000 euro a Tir acquistato dal 1997 al 2011

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

ANCONA - Centoventi imprenditori dell’autotrasporto sono intervenuti al convegno interregionale ad Ancona della Confartigianato Trasporti Marche, Abruzzo ed Umbria sulla Class Action Europea, alla quale ha aderito anche la Confartigianato. L’avv. Gian Marco Solas della fondazione olandese Omni Bridgeway ha presentato ad Ancona, per l’Italia centrale, la Class Action avviata ad Amsterdam nel 2017 contro i costruttori dei Tir che hanno fatto cartello dal 1997 al 2011 aumentando i prezzi dei camion del 15% prelevando ingiustamente dalle imprese rilevanti risorse. Le società di autotrasporto e le imprese anche artigianali, commerciali o industriali che hanno acquistato (o avuto in leasing) i propri autocarri (sia conto terzi che conto proprio) da almeno 6 tonnellate dai costruttori coinvolti nel periodo che va da Gennaio 1997 a Gennaio 2011, hanno potenzialmente diritto al risarcimento e al recupero del sovrapprezzo pagato. Confartigianato Trasporti Marche, Abruzzo ed Umbria (u...
Continua a leggere

Autotrasporto

“Perché sì alla Gronda”

Firmato a Genova manifesto a favore dell’opera

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

gronda
GENOVA - Sono trenta le associazioni genovesi e liguri che hanno firmato venerdì 18 Gennaio, nella sede della Camera di Commercio, il manifesto proposto da Confindustria Genova che rielabora e attualizza le ragioni del ”Sì alla Gronda” di Genova. Altre hanno già annunciato la propria adesione, riservandosi si firmarlo in questi giorni, in tempo per l’invio ufficiale al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli. Il Manifesto è stato presentato in una gremitissima sala dorata, dal presidente della Camera di Commercio Luigi Attanasio, dal presidente di Confindustria Genova, Giovanni Mondini e dall’ex presidente camerale Paolo Odone, in veste di presidente Ascom, che esattamente dieci anni fa aveva lanciato una massiccia campagna di comunicazione a favore della Gronda in occasione del dibattito pubblico di allora. In sala erano presenti una quarantina di rappresentanti delle associazioni di categoria, sindacati e professioni che nell’Ottobre scorso avevano ade...
Continua a leggere

Autotrasporto

Toninelli: Catania-Ragusa obiettivo imprescindibile

Posizioni del Mit dopo riunione Cipe

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

ROMA - Al termine della riunione del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (Cipe), convocato ieri a Palazzo Chigi, il Mit ha precisato la propria posizione in merito a due argomenti trattati: la Pedemontana lombarda e l’autostrada Catania-Ragusa. Secondo il ministero ”la proroga della dichiarazione di pubblica utilità emanata dal Cipe è un atto amministrativo che non contiene alcun indirizzo politico o valutazione circa l’utilità della Pedemontana lombarda” si legge in una nota. La richiesta di proroga, peraltro già annunciata a Settembre quando ne fu data evidenza su testate nazionali e locali, non ha riscontrato alcuna opposizione o evidenziato alcuna criticità da parte dei soggetti deputati. ”Alla luce di questo, in piena conformità con quanto prevede la legge, il Cipe ha concesso una proroga di due anni alla dichiarazione di pubblica utilità dell’opera. Una richiesta che non poteva non trovare accoglimento in quanto basata su motivazioni che la Direzi...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi