Gioia Tauro, sindacati: si rispetti l’Accordo di programma quadro

Gabinetto zes gioia tauro Isia global service decadenza medcenter
GIOIA TAURO – Nota congiunta Cgil, Filt-Cgil Calabria e Gioia Tauro sul futuro del porto, riportata sul sito della confederazione. “Sul porto di Gioia Tauro -si legge- è giunta l'ora di un cambio di passo definitivo per farlo diventare lo scalo più importante dello shipping nel Mediterraneo e per realizzare un vero retroporto industriale per dare prospettiva economica e occupazionale all'area e all'intera Calabria”. Per i sindacati perchè questo si realizzi è necessario che il Governo nazionale faccia rispettare l'Accordo di programma quadro sottoscritto a Luglio di due anni fa, condiviso anche dalle stesse Organizzazioni sindacali, che prevedeva il gateway ferroviario, la banchina di carenaggio e investimenti fondamentali da parte di Msc e Mct per ammodernare i mezzi e i macchinari in modo tale da poter rispondere ad un dichiarato aumento di volumi. “Chiediamo dunque al Governo ed al ministro Toninelli -continua- di convocare un inco...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Porti

La crescita continua del porto di Civitavecchia

CIVITAVECCHIA – Pino Musolino, presidente dell’AdSp del Mar Tirreno Centro Settentrionale, ha fatto gli onori di casa nel contesto dell’evento organizzato da Automar dedicato alla professione di autista di bisarca.…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar
grendi