Connect with us

Autotrasporto

Gronda di Genova: petizione Giachino

Oltre 1.400 le adesioni nel primo mese

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

Gronda di Genova
TORINO - ”Usare lo stesso metodo e lo stesso percorso che ha portato la maggioranza del Parlamento a dire si alla Tav per salvare la Gronda di Genova”. E’ quanto sostengono Mino Giachino, Luca Florenzano e Simone Franzè, i promotori della petizione Si-Gronda su change. org che in un solo mese, per di più feriale, ha già attenuto 1400 adesioni. Dopo aver invitato tutti i liguri a sottoscrivere la petizione, Giachino e gli altri promotori dì sono dichiarati pronti a chiamare tutti coloro che hanno aderito e coloro che aderiranno a una manifestazione di piazza a Genova aperta alla città, alle aziende, ai trasportatori, senza alcuna bandiera di partito. Della Gronda non ha bisogno solo Genova, ne ha bisogno tutto il Nord del paese, perché i traffici merci in arrivò al primo porto italiano alimentano tutte le aziende della Pianura Padana (un’area che produce oltre il 50% del Pil e quasi il 60% dell’export) oltre a tutto il traffico...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Autotrasporto

Uggè, Conftrasporto: “Confronto o scontro”

A due giorni dall’incontro col ministro

Giulia Sarti

Pubblicato

il giorno

confronto
ROMA - “Confronto o scontro”. È lo slogan che anticipa i giorni decisivi per l'autotrasporto, chiamati a incontrare il 14 Novembre il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Paola De Micheli. Il messaggio da portare al Mit è chiaro come rilancia il vicepresidente di Confcommercio e di Conftrasporto Paolo Uggè, a capo della Federazione Autotrasportatori Italiani (Fai). Fra i temi in questione, la legge di Bilancio e i provvedimenti legati al clima. “Nell’incontro del 14 Novembre con il ministro occorrerà sfatare la rappresentazione che lega il cambiamento del clima all’inquinamento generato dall’attività di trasporto” afferma. “I dati testimoniano sia la ridotta quota di responsabilità dell’autotrasporto nei fattori di inquinamento (il 4,6%), sia quanto e come i responsabili d...
Continua a leggere

Autotrasporto

Confartigianato Trasporti Marche: aspettative sull’incontro al Mit

Aderirà al fermo se non arriveranno le risposte per la categoria

Giulia Sarti

Pubblicato

il giorno

grande partecipazione Sciopero generale trasporti Confartigianato Trasporti Marche: aspettative sull'incontro al Mit
ANCONA - L'incontro tra il settore dell'autotrasporto e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli dovrebbe avvenire giovedi 14 Novembre; se in tale occasione non arriveranno le risposte per la categoria, Confartigianato Trasporti Marche annuncia di aderire al fermo dei servizi. È quanto deciso nella riunione del Consiglio nazionale di Confartigianato Trasporti per l’esame della vertenza in atto con il Governo e per valutare la decisione di andare al fermo; decisione che è stata approvata e che interesserà anche le 4.000 aziende di autotrasporto marchigiane. A partecipare, una delegazione del direttivo regionale di Confartigianato Trasporti Marche, composta da Elvio Marzocchi, Giampaolo Calcabrini rispettivamente presidente e dirigente regionale, Gilberto Gasparoni e Alberto Giaconi
Continua a leggere

Autotrasporto

ArcelorMittal: l’autotrasporto chiede incontro al Governo

Le associazioni di categoria preoccupate dal possibile blocco dell’attività

Giulia Sarti

Pubblicato

il giorno

Uggè arcelormittal
ROMA – Voce unanime delle Associazioni dell’autotrasporto che chiedono al Governo un incontro urgente sulla vicenda ArcelorMittal. La lettera inviata porta la firma unitaria di Anita, Assotir, Cna-Fita, Confartigianato trasporti, Confcooperative, Fai-conftrasporto, Fedit, Fiap, Legacoop produzione e servizi, Sna casartigiani, Trasportounito, Unitai che vogliono trovare una soluzione che salvaguardi il settore del trasporto del comparto siderurgico. “A seguito delle ultime note vicende che riguardano la ArcelorMittal, infatti -si legge- le imprese fornitrici di servizi di trasporto hanno lanciato un segnale di forte preoccupazione per il prosieguo della propria attività e per le gravissime conseguenze occupazionali che deriverebbero da un blocco dell’attività, avendo la stessa società sospeso i pagamenti dei servizi già eseguiti...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi