Il cantiere San Giorgio del porto nella lista eccellenze Ue

amburgo comparto marittimo
GENOVA - Il cantiere di riparazioni navali San Giorgio del porto, di proprietà della holding Gin, Genova industrie navali, con la partecipazione di tre soci Garrè, Bisagno e Negri, è stato inserito nella lista dei demolitori navali autorizzati dall’Unione europea in base alla Ship recycling regulation del 2013. L'inserimento nella lista delle strutture abilitate ad effettuare attività di ship-recycling significa corrispondere agli standard ambientali e di sicurezza fissati a livello comunitario. Il cantiere genovese dopo aver presentato la sua istanza alla Commissione europea, nello scorso Ottobre ha visto accogliere la propria richiesta e quindi l’inserimento nella lista dei cantieri autorizzati a livello comunitario. Ad oggi il cantiere San Giorgio del porto è l’unico operatore italiano presente nell’elenco, altri impianti di riciclaggio di navi sono situati in Danimarca...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

sversamento mare Sustainable regioni
Porti

Sversamento in mare di sostanze dannose

VIAREGGIO – Le simulazioni in mare non riguardano solo quelle antipirateria. È infatti di tutt’altro genere la maxi-esercitazione antinquinamento durante la quale è stato simulato lo sversamento in mare al…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar