Connect with us

Shipping

Inquinamento atmosferico e navi da crociera

Gravemente insufficiente l’impegno delle compagnie marittime in Europa

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

crociera
MILANO - L’industria delle navi da crociera, nel complesso, non sembra preoccupata di ridurre in Europa le emissioni nocive che continuano a inquinare l’aria e affumicare le città portuali. Un quadro impietoso che riguarda l’Italia da vicino, quello emerso dalla classifica annuale di Nabu (Nature And Biodiversity Conservation Union). L’organizzazione tedesca ha valutato le soluzioni introdotte dalle compagnie di crociera per ridurre l’impatto negativo delle loro navi sulla qualità dell’aria delle città di porto dove attraccano. A quanto si vede dalla classifica, colossi come Msc Cruises, Carnival Cruise e Royal Caribbean non fanno che il minimo richiesto dalla legge per abbattere la quantità di sostanze nocive nei fumi delle navi. Hapag Lloyd Cruises e Tui Cruises hanno scelto almeno di usare catalizzatori Scr o di predisporre le proprie navi all’ormeggio in banchine elettrificate per non dover lasciare i motori accesi. Tra le imbarcazioni analizzate da Nabu, solo una – la AID...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shipping

Lo sviluppo della Rotta Artica

L’evento si è incentrato sullo studio di Intesa San Paolo e Srm

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

NAPOLI – Sullo sviluppo della Rotta Marittima Artica si è svolto a Napoli il webinar internazionale organizzato da Intesa Sanpaolo, SRM (Centro Studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo) e IAI-Istituto Affari Internazionali. Il webinar – che si è svolto in lingua inglese - ha presentato lo studio realizzato da SRM e Intesa Sanpaolo “Climate change impact, Maritime and Economic scenario, Geo-strategic analysis and perspectives”, che fornisce una visione complessiva delle reali potenzialità di sviluppo di questa rotta alla luce dell'impatto sul cambiamento climatico e dei recenti accadimenti connessi al Covid-19. Ha aperto i lavori il presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro, e il presidente dello IAI, Ferdinando Nelli Feroci. Moderatrice dell’incontro Nathalie Tocci, direttore dello IAI. Giovanna Paladino, responsabile della Segreteria Tecnica di presidenza di Inte...
Continua a leggere

Senza categoria

Confitarma plaude alla decisione sui marò

Mattioli ribadisce la solidarietà e la gratitudine di tutto l’armamento italiano

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

Confitarma
ROMA - “A nome di Confitarma e dei suoi associati, esprimo grande soddisfazione per la decisione del Tribunale internazionale dell’Aja di riconoscere che la giurisdizione sul caso dei due fucilieri di Marina, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, spetta al nostro Paese – afferma Mario Mattioli, presidente di Confitarma. “Finalmente dopo più di otto anni– aggiunge il presidente di Confitarma viene riconosciuto a questi militari lo status di funzionari dello Stato italiano, impegnati nell'esercizio delle loro funzioni e quindi immuni dalla giustizia straniera”. “Ribadisco la solidarietà e la gratitudine di tutto l’armamento italiano ai due fucilieri italiani – conclude Mario Mattioli – e auspico che l’intera vicenda possa concludersi al più presto, ricordando che la strategia italiana di contrasto alla pirateria, a suo tempo adottata con la legge n.130 del 2011, si è rivelata positiva consentendo circa 550 viaggi in sicurezza di navi mercantili italiane e dei loro equipaggi i...
Continua a leggere

Shipping

Confitarma per un dialogo su autoproduzione

Preoccupazione per emendamenti tesi a modificare il regime previsto dall’art. 16 Legge 84/94

Avatar

Pubblicato

il giorno

dialogo
ROMA - Confitarma ritiene necessario un dialogo costruttivo tra le parti interessate per affrontare lo scottante tema dell'autoproduzione che negli ultimi giorni sta interessando il settore marittimo portuale. La Confederazione Italiana Armatori, infatti, manifesta forte preoccupazione per le iniziative volte a modificare  profondamente il regime dell’autoproduzione delle operazioni portuali previsto dall’articolo 16 della Legge 84/94 attraverso alcuni emendamenti al DL Rilancio in discussione alla Camera. Confitarma sottolinea che "l’autoproduzione è un istituto di fondamentale importanza per la competitività del nostro settore e del Paese, le cui regole, chiare e precise, sono da decenni parte integrante del modello di business delle imprese armatoriali che lo utilizzano correttamente. Tale istituto, previsto a livello internazionale, è stato peraltro ritenuto assolutamente legittimo dall’Antitrust ai fini della tutela della concorren...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi