Interporto di Nola, arriva l’ora della pugliese Gts

interporto nola
NOLA (NA) - Linterporto campano di Nola ha trovato l'erede di Isc. L'anno appena trascorso si era chiuso con un'amara sorpresa per quella che rappresenta a tutti gli effetti una delle principali piattaforme logistiche del Mezzogiorno: si era infatti dovuto incassare lo stop inatteso dei servizi di collegamento forniti dalla compagnia ferroviaria merci Interporto servizi cargo (Isc), fermata dai debiti e da una situazione finanziaria da allarme rosso. Al fine di conservare il proprio appeal sul mercato in termini di competitività e capacità attrattiva per le aziende, l'interporto di Nola (che peraltro possiede Isc al 100%) ha contattato subito altri operatori log...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Logistica

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

nel 2021 hupac
Logistica

Hupac: le sfide del trasporto combinato

CHIASSO –  I numeri 2023 del Gruppo Hupac indicano volumi di trasporto per circa 975.000 spedizioni stradali (1.866.000 TEU) nel traffico combinato strada/rotaia. Il calo della domanda in Europa, gli aumenti…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

conemar
grendi