Connect with us

Economia

Investire in Toscana è un buon affare?

Le società straniere presenti sono 714 e generano oltre 25 miliardi di fatturato l’anno

Avatar

Pubblicato

il giorno

FIRENZE - Investire in Toscana è un buon affare? Sembrerebbe di sì. A dieci anni dalla nascita di "Invest in Tuscany", questa mattina a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, seminario sul ruolo dalle multinazionali nella regione. La struttura, che fa capo direttamente alla presidenza della Regione e considerata da diversi osservatori e dalle stesse imprese come un esempio di buona pratica nello scenario nazionale, ha dato i suoi frutti come spiega ai nostri microfoni Paolo Tedeschi, rappresentante delle regioni-Comitato attrazione investimenti. “La Toscana è terra di piccole e medie imprese -spiega- e in questo scenario le multinazionali rappresentano uno strumento di attivazione di filiere”. Oggi le società straniere presenti nella regione, che fanno capo a 509 diverse multinazionali a controllo estero, sono 714 e generano oltre 25 miliardi di fatturato l'anno impi...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Economia

Qualche spunto su Livorno e il suo porto

Lettera in redazione di Sergio Landi

Avatar

Pubblicato

il giorno

Livorno e il suo porto
LIVORNO - Qualche spunto su Livorno e il suo porto sono contenuti nella lettera inviata da Sergio Landi alla nostra redazione. In passato l'ex esponente politico ha trovato spazio su questo sito, in merito a vicende riguardanti la città di Livorno e il suo porto. Tra queste, ricordiamo quelle relative alla privatizzazione della Porto di Livorno 2000, ai bacini di carenaggio, oppure a quella che lui definisce l' avveniristica Darsena Europa Large. Ecco di seguito il testo integrale della sua ultima missiva: "Egr. Direttore Da tempo osservo da distanza le vicende del porto e della economia livornese. Informazioni e letture (compreso il Messaggeromarittimo.it) mi fanno pensare che tutto ristagni come 5, 10, 15 anni fa. Il progettificio , utile ai consulenti o agli utenti ?, sforna  nuovi scenari senza ricadute concrete sulle infrastrutture portuali e la loro competitività. Dai ...
Continua a leggere

Economia

Aree di crisi industriale: la nuova riforma della legge

Il Mise pubblica la circolare su concessione delle agevolazioni

Giulia Sarti

Pubblicato

il giorno

Gela area di crisi industriale
ROMA – Nuovi criteri e modalità di concessione delle agevolazioni per le imprese localizzate nelle aree di crisi industriale, al fine di favorirne la riconversione e riqualificazione produttiva. È quanto pubblicato nella circolare del ministero dello Sviluppo economico con novità che vogliono ampliare la platea di imprese potenzialmente beneficiarie, in particolare di piccola e media dimensione, anche attraverso un abbassamento della soglia minima di investimento e l'introduzione di procedure semplificate per l’accesso alle agevolazioni. Previste anche nuove tipologie di sostegno per favorire la formazione dei lavoratori. “Con la riforma della legge 181/89 -dichiara il ministro Stefano Patuanelli- ci siamo posti l’obiettivo prioritario di rendere la misura più agevole e accessibile alle PMI e alle reti d’impresa, dando priorità agli investimenti strategici ad alto contenuto tecnologico e con forte impatto occupazionale. Si tratta di uno strument...
Continua a leggere

Economia

Autostrade approva piano 2020-2023

Programmati 7,5 miliardi di euro, tra investimenti e manutenzioni

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

piano
ROMA - Il Cda di Autostrade per l'Italia Spa ha approvato le linee guida del piano strategico 2020-2023, che contiene le principali direttrici di trasformazione e cambiamento della società. Il nuovo piano è focalizzato su una strategia di ammodernamento complessivo della rete gestita da ASPI - attraverso un significativo e costante rafforzamento degli investimenti in nuove infrastrutture e delle spese di manutenzione - sulla forte valorizzazione di competenze e risorse umane, sulla digitalizzazione degli asset e dei processi lavorativi, su un forte impulso alla mobilità sostenibile e alla connettività, sulla sicurezza su strade, cantieri e luoghi di lavoro. Il nuovo piano metterà in campo risorse complessive, entro il 2023, per 7,5 miliardi di euro, ripartite tra investimenti e spese di manutenzione della rete. Queste le principali linee guida: - Piano di investimenti e manutenzione della rete Nell'arco di piano, sono stati programmati investimenti sulla rete per circa 5,4 m...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi