Connect with us

Politica

La conformità alla Costituzione si giudica in base a quante volte viene violata?

A proposito della votazione della legge di stabilità

Avatar

Pubblicato

il giorno

italiani gigino costituzione livorno sea watch
LIVORNO - “Per questa volta la procedura adottata non è incostituzionale, ma, attenzione a non farlo più, perché se dovesse ripetersi, lo sarebbe”. In questi termini, quasi da maestra di asilo, si è sostanzialmente espressa la Corte costituzionale nel giudicare il merito dell'esposto presentato dal Partito democratico riguardo allo scempio consumato in parlamento per la votazione in extremis della legge di stabilità, sempre che, nel frattempo, quest'ultima non abbia mutato ancora una volta nome. Ora, va da sé che una procedura è conforme alla Costituzione o non lo è e non diventa incostituzionale soltanto se il malfatto avesse a ripetersi. O no? Gli esegeti del diritto definiscono tecnicamente la Costituzione della Repubblica italiana “rigida” ma i sommi magistrati l'hanno, di fatto, resa massimamente “flessibile”, un po' come la pelle di una certa parte anatomica che, specialmente in Liguria, viene spesso...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica

Giornata storica per la Torino-Lione

Partono i bandi per il tunnel di base italiano

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

TORINO - Una “giornata storica per la Torino-Lione”. Queste le parole del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, dopo le decisioni prese ieri dal Cda di Telt a Parigi. Il consiglio di amministrazione di Telt (Tunnel Euroalpin Lyon Turin), promotore pubblico responsabile della realizzazione e della gestione della sezione transfrontaliera della futura linea ferroviaria merci e passeggeri Torino-Lione, riunitosi alla presenza della coordinatrice europea del Corridoio Mediterraneo, Iveta Radicova, del capo della Dg Move, Jean-Louis Colson, e del neoeletto presidente della Regione Piemonte, ha infatti autorizzato la pubblicazione dell’avis de marchés per i lavori del tunnel di base in italia. La coordinatrice Radicova ha aperto la seduta con un intervento sull’impegno europeo per il completamento del tunnel di base della Torino Lione e delle vie...
Continua a leggere

Politica

Piano Regionale dei Trasporti del Veneto

Presentazione il 2 Luglio e poi concertazione in tutte le province

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

VENEZIA - “Per il Piano Regionale dei Trasporti siamo al ‘pronti, via’ della fase finale: dal prossimo 2 Luglio inizia un percorso laborioso e stimolante per dotare il Veneto di questo strumento”. Questo l’annuncio di Elisa De Berti, assessore ai Trasporti e Infrastrutture della Regione Veneto. Il Piano ha proseguito l’assesore sarà il più partecipato possibile, e detterà ”le strategie e le azioni da attuare sino al 2030 nell’intero settore, dalle infrastrutture all’organizzazione dei servizi, per i viaggiatori e per le merci, puntando a un sistema di mobilità sostenibile dal punto di vista sociale, economico e ambientale”. “Un Piano per un Veneto connesso e competitivo – sottolinea De Berti –, che redigeremo applicando per la prima volta un ampio processo di informazione, partecipazione e confronto con la cittadinanza, le associazioni, le categorie economiche, le comunità locali e tutti gli stakeholder”. ”Racco...
Continua a leggere

Politica

Come risolvere il problema della Sea Watch

Metà immigrati ad Amsterdam, l’altra metà a Berlino

Avatar

Pubblicato

il giorno

LIVORNO - Ormai per porre termine alla via crucis dei migranti della Sea Watch, neppure la Commissione Ue, di fronte alla manifesta e provocatoria caparbietà del comandante e dell’equipaggio, se la sente più di rivolgersi esplicitamente all’Italia per una soluzione. "L'Unione Europea vuole risolvere il problema Sea Watch? Facile – propone il ministro dell’Interno, Salvini - nave olandese, ong tedesca: metà immigrati ad Amsterdam, l'altra metà a Berlino. E sequestro della nave pirata. Punto". Al di là e al di fuori di ogni pregiudizio, si tratta di un ragionamento proprio tanto sbagliato chieder conto allo stato di bandiera e a quello di nazionalità dell’armatore, visto che, a quest’ora, la nave della discordia avrebbe potuto attraversare anche l’oceano?
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi