La ministra sceglie Luciano Guerrieri

a Luciano Guerrieri
LIVORNO - Mentre Matteo Renzi augura a Conte di trascorrere un Natale “sereno”, la ministra De Micheli, non dorme, così sembra ormai quasi certo che Luciano Guerrieri, personaggio tetragono, già sindaco di Piombino, già presidente e poi commissario della soppressa Authority di quella città, ultimo presidente della Porto di Livorno 2000 ante privatizzazione e oggi pretendente al vertice dell'AdSp del mar Tirreno settentrionale, sfaterà il vecchio detto secondo cui chi entra papa in conclave, ne esce cardinale. A spingerlo energicamente verso la poltrona più alta e ben scaldata di palazzo Rosciano, oltre alla ministra dei Trasporti e Infrastrutture intenzionata ad affrettare i tempi nel timore di un pasticcio – pardon, di un rimpasto – spesso ventilato e sempre smentito, è, sopra tutto, il Pd, suo partito di riferimento...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Porto Torres
Porti

Porto Torres: nuovo check point di security

PORTO TORRES – Entra ufficialmente in funzione a pieno regime, nello scalo di Porto Torres, il primo dei nuovi check point di security previsti, per alcuni dei porti di competenza,…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar