Lsct: una capacità di banchina da 2 milioni di Teus

LA SPEZIA - Lsct presenta il suo Piano di impresa e di sviluppo sostenibile. E lo fa con il direttore generale Walter Cardaci durante un incontro con del Propeller Internazionale Club della Spezia e di Marina di Carrara. Il progetto del Terzo Bacino è stato analizzato dalle fasi della sua realizzazione ai suoi contenuti di innovazione avanzata, dai tempi di attuazione alla sua progressiva entrata in funzione, una struttura complessa che, partendo dai cinquant’anni festeggiati da Contship, è pensata per i prossimi cinquanta. Forte delle simulazioni effettuate, il piano di impresa di Lsct si svilupperà nel Piano di sviluppo sostenibile in sincronia con la transizione ecologica, economica e sociale, coniugata con la digitalizzazione più avanzata per un terminal in parte automatizzato e in parte semiautomatizzato. “È stata tracciata la strada verso il futuro ch...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

“Tavolo del mare” grimaldi
Porti

La risposta del Gruppo Grimaldi sul Tdt

NAPOLI – Dopo la giornata di oggi che ha visto il confronto dell’organo di partenariato dell’AdSp, richiesto dalle segreterie Filt Cgil, Uiltrasporti e Fit Cisl, e lo scontento dei lavoratori…
portuali
Porti

Tavolo di partenariato AdSp Mts, senza Tdt

LIVORNO – Riunione del tavolo di partenariato a Palazzo Rosciano oggi, per discutere della situazione che nelle ultime settimane ha animato gli animi dei lavoratori portuali, dopo lo scalo di…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar