Connect with us

Editoriali

Mattioli sulla nascita di AssArmatori: «non capisco i motivi della scissione»

«Gli obiettivi enunciati dalla nuova associazione coincidono con quelli di Confitarma!»

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

ROMA - Il maremoto che ha scosso il mondo dell’armamento italiano riunito da oltre un secolo sotto un’unica bandiera è stato, per molti aspetti, meno sorprendente di quanto, a colpo d’occhio, sia potuto apparire, tuttavia rimane da chiedersi se, prima di operare uno scisma, sia stata davvero tentata ogni strada per una soluzione diversa, specialmente riflettendo sul dato certo e corroborato dall’esperienza e dalla storia che, da che mondo è mondo, è l’unione, non la divisione, che fa la forza. Giorni or sono, sulla scelta importante quanto sicuramente dolorosa di rompere l’unità degli armatori liberi italiani avevamo riportato le valutazioni e la posizione di Stefano Messina, eletto dai “dissidenti” presidente della neonata AssArmatori e, per completare adeguatamente il quadro di una situazione tanto complessa quanto importante e, per molti aspetti, determinante per la nostra economia e per il buon nome dell’Italia nel mondo, diamo oggi spazio alla voce dell’altra campana ovverosia...
Abbonati o effettua il login

Editoriali

”La nuova prospettiva del welfare per la gente di mare”

Per una concreta efficacia non più occasionale filantropia, ma impegno delle Istituzioni

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

gente
LIVORNO - Giuseppe Tarzia, contrammiraglio delle Capitanerie di porto, direttore marittimo della Toscana, Capo del compartimento marittimo e comandante del porto di Livono ha inviato un articolo al nostro quotidiano sul tema ”La nuova prospettiva del welfare per la gente di mare”. Proponiamo l’interessante testo. ”Non più occasionale filantropia, ma un impegno istituzionalizzato. Non può che essere questa la nuova prospettiva per dare concreta efficacia al welfare per la gente di mare. Questo, nella sostanza, il mio pensiero. Ed ho trovato occasione per esternarlo ad una nutrita e qualificata platea, intervenendo a conclusione della recente presentazione di un libro sulla responsabilità sociale. Un argomento di estrema attualità che mi stimola particolarmente e rafforza la mia convinzione sull’importanza della realizzazione di forme di sostegno alla gente di mare, in un quadro socio-economico e di evoluzione tecnologica dove il rischio di emarginazione della risorsa “marittimo...
Continua a leggere

Editoriali

Riscatto delle Pmi del Sud, ma possono fare di più

Due le sfide: attivare gli investimenti e favorire il salto delle micro imprese

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

COSENZA - ”Le Pmi meridionali tornano ad investire. Potrebbero farlo in maniera ben più consistente grazie ad una crescente solidità finanziaria e patrimoniale. Il tessuto produttivo ha conti economici in ripresa e torna a popolarsi, ma soprattutto di imprese di piccolissime dimensioni, che faticano però a crescere. La velocità con cui tale processo si compie non è ancora sufficiente a recuperare, in tutti i territori, le fette di tessuto imprenditoriale perdute con la crisi. Due saranno le sfide decisive: attivare il potenziale degli investimenti e favorire il salto dimensionale delle micro imprese”. Così premette Alessandro Panaro, head of Department Maritime & Mediterranean Economy ”fotografando” la 4°edizione del Rapporto Pmi Mezzogiorno, a cura di Confindustria e Cerved, con la collaborazione di SRM – Studi e Ricerche per il Mezzogiorno, che fa il punto sulle caratteristiche e sull’andamento di un campione di imprese - le Pmi di capitali tra 10 e 250 addetti - rappresen...
Continua a leggere

Editoriali

Il dibattito sui ”costi minimi” è tornato di attualità

La norma oggi in vigore prevede la libertà di contrattazione dei prezzi dell’autotrasporto

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

attualità
LIVORNO - L’avvocato Marco Musotto, esperto di diritto dei trasporti, prosegue la collaborazione con il nostro quotidiano www. messaggeromaritimo. it. Ha inviato un redazionale di estrema attualità e di alto spessore quale quello che riguarda i ”costi minimi dell’autotrasporto” che ha causato e sta causando un contrasto di opinioni. Di seguito l’interessante contributo dell’avvocato Musotto. ”Come noto, a seguito della pronuncia della Corte di Giustizia Ue in data 4 Settembre 2014, API, nelle cause riunite da C-184/3 a C-187/13, C-194/13, C-195/13 e C-208/13, si è assistito ad un contrasto di opinioni circa l’interpretazione da dare alla predetta sentenza: le associazioni di categoria degli autotrasportatori hanno posto in evidenza il dispositivo che si riferisce espressamente alle elaborazioni dell’Osservatorio sull’autotrasporto (organismo creato nell’ambito del ministero dei Trasporti che non esiste più e che raccoglieva rappresentanti dei vettori e dei committenti), mentre m...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi