Naufragio Norman Atlantic AdSp Mam ammessa come parte civile

indagini norman atlantic
BARI - L’Autorità di Sistema portuale del mare Adriatico meridionale è stata ammessa come parte civile nel procedimento a carico di persone fisiche per il naufragio della motonave Norman Atlantic, avvenuto nella notte tra il 27 e il 28 Dicembre 2014, che causò la morte di 31 persone il ferimento di altri 64 passeggeri. Il Giudice per le udienze preliminari presso il Tribunale di Bari ha accolto la tesi rappresentata dall’ente, ammettendone la costituzione come parte civile. L’ente portuale è stato rappresentato dall’avvocato Nicola Favia che ha esposto al Giudice il grave danno ricevuto dal porto di Bari e riscontrabile attraverso dati statistici incontrovertibili riferiti ai traffici portuali. Dal 14 Febbraio 2015, infatti, il relitto della nave, in regime di sequestro, ha praticamente bloccato la banchina 12 del porto...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

“Tavolo del mare” grimaldi
Porti

La risposta del Gruppo Grimaldi sul Tdt

NAPOLI – Dopo la giornata di oggi che ha visto il confronto dell’organo di partenariato dell’AdSp, richiesto dalle segreterie Filt Cgil, Uiltrasporti e Fit Cisl, e lo scontento dei lavoratori…
portuali
Porti

Tavolo di partenariato AdSp Mts, senza Tdt

LIVORNO – Riunione del tavolo di partenariato a Palazzo Rosciano oggi, per discutere della situazione che nelle ultime settimane ha animato gli animi dei lavoratori portuali, dopo lo scalo di…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar