Pianificazione spazio marittimo Mediterraneo

Pianificazione spazio marittimo
VENEZIA - Si è concluso il 13 Dicembre a Venezia l’evento congiunto di Supreme e Simwestmed, progetti europei co-finanziati nell’ambito del Programma Emff/Work programme 2015 relativi alla Pianificazione dello spazio marittimo nel mare Mediterraneo, a cui il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha partecipato attraverso la Direzione generale per la vigilanza sulle Autorità portuali. Il programma ha lo scopo di favorire una crescita sostenibile delle attività umane sul mare attraverso l’implementazione di casi studio specifici in cui sono stati coinvolti i Paesi dell’Unione europea le cui coste si affacciano sul Mediterraneo. I partner italiani sono il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare e, su indicazione del ministero dell’Università, Istruzione e Ricerca, la comunità scientifica coordinata da Corila. Insieme hanno individuato come caso studio per il progetto Supreme, l’area del Nord A...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar