Connect with us

Porti

Procedura d’infrazione dalla Ue per i porti italiani

Secondo Bruxelles, le operazioni portuali sono attività commerciali a tutti gli effetti

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

Ue “The Millionaires”
BRUXELLES - Ci sono contatti in corso tra Bruxelles e l’Italia sulla questione dei porti, così come con altri Paesi Ue, per arrivare ad assicurare un trattamento fiscale uguale per tutti. E’ la posizione espressa all’Ansa da un portavoce della Commissione Ue sul rischio di procedura d’infrazione che si profila sui canoni concessori per le Autorità portuali italiane che potrebbero essere interpretati come aiuti di stato illegali. ”La Commissione Ue ha richiesto informazioni e continua a valutare il funzionamento e la tassazione dei porti negli Stati membri per garantire una concorrenza equa nel settore dei porti Ue”, ha spiegato il portavoce, sottolineando che ”in questo contesto siamo in contatto con le autorità nazionali rilevanti, inclusa l’Italia”. A Luglio dell’anno scorso la Commissione aveva già chiesto a Francia e Belgio di mettere fine alle esenzioni fiscali per i loro porti, e lo stesso era avvenuto a Gennaio 2016 per l’Olanda, a cui era stato chiesto di abolire le es...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Porti

Assoporti presenta studio sul Mar Mediterraneo

Rixi e Cioffi confermano attenzione del Governo verso la portualità

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

Assoporti
ROMA - Questa mattina alle Scuderie di Palazzo Altieri a Roma, Assoporti ha presentato un suo studio sugli scenari geo-strategici del Mar Mediterraneo. Dallo studio emergere una strategia del sistema Paese tenuto conto, tra l’altro, della grande sfida della cosiddetta Belt and Road Initiative, con pesanti conseguenze sull’andamento dei traffici contenitori e sulle infrastrutture. Presenti come relatori il sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, Edoardo Rixi e il sottosegretario allo Sviluppo economico, Andrea Cioffi i quali si sono soffermati sull’importanza del ruolo dei porti per l’Italia e nel Mediterraneo. Occorrerà, conseguentemente, rafforzare il ruolo degli scali e delle Autorità di Sistema portuale coordinando le attività in particolare del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con quelle di Assoporti. L’illustrazione dello studio - informa una nota di Assoporti - è stata fatta a cura degli autori, Oliviero Giannotti e Angelo Giordano, con un’anal...
Continua a leggere

Porti

Mobilità elettrica: Enel X con Assoporti

Prevista l’installazione di punti di ricarica per veicoli elettrici nelle aree delle 15 AdSp

Pubblicato

il giorno

enel x
ROMA – Firmato il protocollo di intesa tra Enel X, la divisione del gruppo elettrico dedicata a prodotti innovativi e soluzioni digitali, e l’Associazione porti italiani (Assoporti) che riunisce le Autorità di Sistema portuale (AdSp) Mar Adriatico Orientale (Trieste). Obiettivo, quello di favorire lo sviluppo della mobilità elettrica attraverso la realizzazione di una infrastruttura di ricarica capillare e moderna che si adatti alle esigenze dei clienti. L’accordo prevede l’istallazione di circa 300 punti di ricarica presso i porti di rilievo nazionale. Le colonnine saranno ad uso pubblico e offriranno un servizio di ricarica multi-vendor, permettendo l’utilizzo ai clienti di qualsiasi operatore. Enel X procederà alla richiesta di concessioni in aree idonee che saranno individuate insieme alle AdSp. Successivamente si occuperà dell’installazione, l’attivazione e la manutenzione delle colonnine per i veicoli elettrici. Si tratta di un altro importante passo per la realizzazio...
Continua a leggere

Porti

Il crocierismo a Livorno e il suo impatto sulla Regione

Nel 2016 la spesa prodotta è stata di circa 52,5 milioni di euro, che hanno attivato 31,6 milioni di Pil nell’intera Toscana

Pubblicato

il giorno

crocierismo
LIVORNO - Presentato stamani alla Fortezza vecchia di Livorno lo studio sul crocierismo commissionato dalla regione Toscana all’Irpet, che lo ha svolto in collaborazione con l’Autorità di Sistema portuale del mar Tirreno settentrionale e Porto di Livorno 2000. Nel 2016, si legge nello studio, la spesa prodotta dall’attività crocieristica nel porto di Livorno, è stata di circa 52,5 milioni di euro, che hanno attivato 26,7 milioni di valore aggiunto e 31,6 milioni di Pil nell’intera Toscana. Circa il 49% della spesa ricade proprio sull’economia della città labronica, che ancora presenta limiti infrastrutturali per un’ulteriore crescita del traffico, con una necessaria strategia di rilancio turistico. Sempre nel 2016 hanno ormeggiato nello scalo livornese 403 navi con 807.935 passeggeri, circa il 15,8% in più dell’anno precedente. Degli 807.444 passeggeri, 622.342 sono scesi a terra (77%). La loro spesa per attività a terra è stata poco meno d...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi