Connect with us

Autotrasporto

Corte Costituzionale si pronuncia sui costi minimi

«Un limite al di sotto del quale potrebbero venire compromessi i livelli di sicurezza stradale»

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

GENOVA - Su istanza del Tribunale di Lucca, lo scorso 7 Febbraio la Corte costituzionale è tornata a riunirsi per discutere dei costi minimi dell’autotrasporto e della loro compatibilità con gli articoli 3 e 41 della nostra Costituzione. La Corte aveva già avuto sul proprio tavolo la questione, ma con ordinanza n. 80/2015, aveva rinviato gli atti al Tribunale proponente, tenendo conto del pronunciamento sul punto della Corte di Giustizia Ue intervenuto nel Settembre del 2014. Sulla questione riportiamo integralmente le osservazioni e le conclusioni formulate da un noto studio legale genovese. Con la sentenza 47/18 in data 7 febbraio 2018 la Corte Costituzionale è tornata, su impulso del Tribunale di Lucca, ad occuparsi dei costi minimi dell’autotrasporto in riferimento agli artt. 3 e 41 della Costituzione. La quesitone come è noto era già stata sottoposta dallo stesso Tribunale alla Corte, la quale con l’ordinanza n. 80/15 aveva rimesso gli atti nuovamente al giudice renittente e...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Autotrasporto

La Zim ha presentato il servizio Monitor

Un contenitore reefer di ultima generazione con un utilizzo anche nel farmaceutico

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

. .
Continua a leggere

Autotrasporto

Inter Repairs Nord al vertice in Italia per gestione container

Attività da oltre 30 anni in un terminal di 170 mila metri

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

Inter Repairs Nord
. .
Continua a leggere

Autotrasporto

Manovra: Conftrasporto chiede incontro al governo

Uggè: pesa incertezza su tasse ambientali

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

ROMA - Manovra: il mondo dei trasporti non ci vede chiaro e chiede un incontro urgente al governo per evitare di innescare tensioni che potrebbero indurre a iniziative di protesta. Il vicepresidente di Cofcommercio e Conftrasporto Paolo Uggè, spiega che “Si conosce quasi tutto delle intenzioni del governo, tranne come intenda procedere sulla questione dei tagli alle fonti inquinanti. Stiamo parlando di 1700 miliardi circa, non bruscolini: a tanto ammontano le voci relative all’accisa per la navigazione marittima e il trasporto merci e passeggeri”. “La richiesta di urgente incontro avanzata dall’Unatras la scorsa settimana è rimasta senza risposta, ma le  imprese di autotrasporto non possono restare nell’incertezza - avvisa Uggè - Il presidente del Consiglio, parlando alla manifestazione dei coltivatori diretti, ha fornito ampie assicurazioni, il che è positivo. Ma le az...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi