Prosecco Trieste DOC nelle acque del porto

Wärtsilä
TRIESTE - Una cantina sommersa al porto nuovo di Trieste? Un'idea inusuale che sarà sviluppata nel porto dove alle concessioni degli spazi in superficie si andranno ad aggiungere quelli sott'acqua con un progetto innovativo che accoglierà operatori concessionari “subacquei” in grado di sviluppare attività legate alla blue economy, alla sostenibilità ambientale, ma anche al settore vitivinicolo. Un nuovo modo di intendere il porto del futuro, con potenziali sinergie e applicazioni di studio in ambito scientifico che l’azienda Parovel con sede a San Dorligo della Valle, vorrebbe sviluppare; per farlo ha chiesto una concessione demaniale marittima semestrale di una piccola area di 67 metri quadri, sul fondo dello specchio acqueo antistante il lato interno della diga Luigi Rizzo, in Punto Franco Nuovo. Obiettivo è quello di creare una cantina subacquea e posizionare 14 casse in acciaio, a scopo di maturazione. Q...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

salerno
Porti

Salerno potenzia il Molo 3 Gennaio

SALERNO – L‘Autorità di Sistema portuale del mar Tirreno centrale ha consegnato a fine Giugno il cantiere che ha dato il via al consolidamento e adeguamento funzionale del lato di…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar