Connect with us

Porti

Ravenna, chiusi i lavori di adeguamento al nuovo fondale

Il cantiere era stato mostrato al ministro Giovannini nel luglio scorso

Pubblicato

il giorno

Ravenna
Si sono conclusi i lavori cui aveva assistito il Ministro delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini in occasione della visita al porto di Ravenna del 13 luglio scorso, facendo sosta al cantiere del Ravenna Port Hub. https://twitter.com/adsportoravenna/status/1554828605204508672 Come racconta l'AdSp locale, "si trattava della realizzazione e posa, nell’area della banchina Eurodocks, di oltre 200 pali lunghi più di 28 metri – per adeguare la struttura alla nuova profondità del fondale. Il Progetto Ravenna Port Hub, infatti, prevede, tra gli interventi programmati e finanziati anche con fondi del PNRR, in questa prima fase: l’approfondimento dei fondali del porto sino a -12,5 mtAbbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Porti

Piombino, anche PIM preoccupata per il rigassificatore in porto

Il cantiere navale occupa parzialmente l’area dove dovrebbe ormeggiare la Fsru. Pioggia di richieste di chiarimenti a Snam

Pubblicato

il giorno

rigassificatore
PIOMBINO - Non si piega il fronte del no, composto da autorità locali, imprenditori e residenti piombinesi, che si oppongono completamente al progetto della nave Frsu, vale a dire il rigassificatore ormeggiato in porto. Come riporta anche Il Tirreno nell'edizione odierna (8/8), questo è il riassunto della posizione espressa dal Comune di Piombino che ha depositato la propria documentazione, un memorandum di dieci pagine, come richiesto dall'iter della conferenza dei servizi 'asincrona' aperta dal commissario straordinario Eugenio Giani.