Restrizioni circolazione all’interno dell’arco alpino

divieto restrizioni fugatti
ROMA – Se con l’introduzione di possibili nuove restrizioni si ostacolasse la libertà di circolazione all’interno dell’arco alpino, l'Italia sarebbe il Paese che più di ogni altro sarebbe penalizzato. È quanto denuncia Conftrasporto-Confcommercio condividendo le preoccupazioni delle Camere di Commercio delle Alpi. Preoccupazioni espresse in una nota diramata oggi, nella quale i quattro presidenti camerali Peter Buchmüller (Camera dell'economia di Salisburgo), Michl Ebner (Camera di commercio di Bolzano), Hans Peter Metzler (Camera dell'economia del Vorarlberg) e Christoph Walser (Camera dell'economia del Tirolo) si oppongono all’attuale strategia di nuove restrizioni agli spostamenti adottata da molti Paesi Ue. Il danno si estenderebbe all’intero sistema produttivo italiano che, già in sofferenza per le misure, unic...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Logistica

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

cab log
Logistica

Cab Log, al via l’Academy per camionisti

VENEZIA – Il mondo della logistica da anni lotta per trovare camionisti. Stando ai più recenti studi dell’Ispi (Italian Istitute for International Political Studies) dedicati alla logistica, a livello europeo…
Pacchetto Fit for 55 ferroviario ferrovia
LogisticaTrasporto

“Ferrovia, vera transizione ecologica”

MILANO – Ha aperto questa mattina a Milano con l’intervento del ministro Matteo Salvini, EXPO Ferroviaria, la manifestazione dedicata al settore, piattaforma di scambio di conoscenze e tecnologie nel campo ferroviario.…
Nestlè
Logistica

La Nestlè entra nel porto di Vado

LUGANO – Secondo quanto annunciato durante il convegno “Un mare di Svizzera“, la multinazionale Nestlè sarebbe interessata ad entrare nel porto di Savona-Vado. A parlarne è stato il vice presidente…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast