Rigassificatore a Savona-Vado: 120 giorni per le integrazioni richieste dal Ministero a Snam

rigassificatore
SAVONA - Il Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE) ha concesso a Snam un periodo di 120 giorni per rispondere alle richieste di integrazioni relative al progetto di ricollocamento del rigassificatore Golar Tundra. La decisione è stata presa a seguito delle richieste pervenute dalla Commissione Tecnica PNRR-PNIEC del MASE lo scorso maggio, dopo un’attenta analisi della documentazione presentata. Snam ha proposto di posizionare la nave rigassificatrice Golar Tundra a circa 4 km dalla costa di Vado e a 2,9 km da Savona, con l'installazione di un impianto Pde a Quiliano e un metanodotto di collegamento che attraverserà diversi comuni, tra cui Altare, Carcare e Cairo Montenotte. Il Ministero ha richiesto ulteriori documentazioni per completare la procedura di Valutazione di ...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Energia

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

bw singapore rigassificatore
Energia

Rigassificatore di Ravenna: a che punto siamo?

RAVENNA – Il rigassificatore offshore di Ravenna dovrebbe entrare in operatività, entro Marzo del 2025. Lo conferma direttamente Snam che parla di “lavori in linea con i tempi” nel cantiere…
bonus colonnine
EnergiaTrasporto

Bonus colonnine domestiche di ricarica

ROMA – Al via alle 12 di oggi il Bonus colonnine domestiche di ricarica, contributi per utenti privati e condomìni per l’acquisto e l’installazione di infrastrutture di ricarica di veicoli…
rigassificatore
Energia

La Golar Tundra cambia nome in Italis LNG

PIOMBINO – La nave rigassificatrice di Snam, ormeggiata presso la banchina est della darsena nord del porto di Piombino, ha cambiato nome: da Golar Tundra a Italis LNG. Questo cambio,…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar