“Rigassificatore di Piombino funzionante in primavera”

IL CAIRO - Nel corso del suo tour di incontri ufficiali con alcuni tra i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, il vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani ha toccato anche l'argomento dell'approvvigionamento energetico e, inevitabilmente, anche l'argomento rigassificatore nel porto di Piombino.  Tajani, ricevuto in Turchia, Tunisia ed Egitto, proprio da quest'ultimo ha incassato  l’impegno a inviare in Italia fino a 3 miliardi di metri cubi di Gas naturale liquefatto (Gnl) entro la fine del 2023. Questo importante accordo però non esclude certo l'attracco a breve della Golar Tundra e l'attivazione dell'impianto nello scalo della provincia labronica. Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Economia

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Elba
Economia

Nuove strategie di sviluppo per l’Isola d’Elba

PORTOFERRAIO – Dall’inizio del nuovo anno Assocom Elba, l’associazione che raggruppa gli imprenditori del commercio, del turismo, dei servizi, delle arti e professioni dell’Isola d’Elba e Confindustria Livorno Massa Carrara…

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi