Connect with us

Porti

Rinvio a giudizio per Corsini e Provinciali

Segue il provvedimento dell’interdizione dagli uffici poi rientrata

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

Rinvio a giudizio
LIVORNO - E’ arrivata la conferma del rinvio a giudizio deciso dalla magistratura livornese per il presidente e il segretario generale dell’AdSp, Stefano Corsini e Massimo Provinciali a seguito di un’inchiesta relativa alla reiterata concessione temporanea alcuni accosti in una zona del porto di Livorno. Le indagini, conclusesi mesi or sono, avevano investito anche altri personaggi di spicco della portualità livornese ed avevano già prodotto per i due il provvedimento cautelare dell’interdizione dagli uffici, successivamente rientrata. Con quest’ultimo sviluppo della incresciosa situazione, Corsini e Provinciali passano tecnicamente dalla già scomoda posizione di indagati a quella ben più delicata di imputati, pur con tutto il diritto alla presunzione di innocenza fino al terzo grado di giudizio.
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Porti

Il futuro di Trieste a rischio per la burocrazia

Gli operatori esprimono totale supporto e solidarietà al presidente D’Agostino

Avatar

Pubblicato

il giorno

di Trieste
TRIESTE - La comunità degli operatori portuali di Trieste ha appreso con estrema preoccupazione la decisione dell'Anac (Autorità nazionale anticorruzione) di dichiarare decaduto Zeno D'Agostino dalla carica di presidente dell'Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico orientale. In una nota diffusa da Confetra Friuli Venezia Giulia, il presidente dell'Associazione spedizioneri del porto di Trieste, Stefano Visintin;  quello dell'Associazione terminalisti portuali del Fvg, Fabrizio Zerbini; dell'Associazione spedizionieri doganali Fvg, Lorena Del Gobbo e dell'Associazione agenti marittimi, Alessandro de Pol, esprimono i loro timori sulle conseguenze di questa vicenda. "Non entriamo nel merito della delibera, perché il nostro mestiere - scrivono - consiste nel portare traffici commerciali alla piattaforma logistica regionale. Lo abbiamo fatto in anni bui e lo continuiamo a fare oggi, guarda...
Continua a leggere

Porti

Zeno D’Agostino decade da presidente

Incompatibile con la presidenza di Ttp, la determinazione è retroattiva

Avatar

Pubblicato

il giorno

Zeno D'Agostino
ROMA – Fulmine a ciel sereno o meglio ci casca il mondo addosso. L'Anac (Autorità nazionale anticorruzione) ha dichiarato decaduto Zeno D'Agostino dalla carica di presidente dell'Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico orientale in quanto incompatibile con la carica di presidente della società Trieste Terminal Passeggeri, società di cui il porto di Trieste detiene una quota del 40%. La sentenza sarebbe (parliamo al condizionale perché non abbiamo niente di scritto, ne comunicati delle parti in causa) del 16 Marzo scorso, ma è stata notificata il 4 Giugno a tarda ora. La sentenza, sempre secondo quanto si apprende, è retroattiva. Da ciò si deduce che tutta l’attività che ha svolto Zeno dal conferimento dell’incarico a presidente dell' AdSp del Mar Adriatico orientale nel Novembre del …2016 è da annullare. Zeno D’Agostino ha praticamente “rivoltato” il porto di Trieste, l’ha fatto crescere a dismisura, ha sviluppato le infrastrutture, ha quadruplicato i collegamenti f...
Continua a leggere

Porti

Porto di Venezia nel progetto Supair

Per efficienza energetica e contenimento emissioni

Avatar

Pubblicato

il giorno

VENEZIA - L’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico settentrionale è uno dei sette porti coinvolti nel progetto europeo SUPAIR – SUstainable Ports in the Adriatic-Ionian Region, finanziato dal programma Interreg Adrion con un budget di quasi 1,5 milioni di euro e che mira a pianificare uno sviluppo portuale della regione adriatico-ionica a basse emissioni di carbonio. Un impegno in linea con gli obiettivi strategici definiti da AdSp MAS nel Piano Operativo triennale 2018-2020 e con quelli di politica ambientale conformi alla ISO 14001, che si sposa perfettamente con al recente Agenda del Green Deal Europeo, ma anche con le dieci priorità ambientali dell'Organizzazione europea dei porti marittimi (Espo), fra le quali il consumo di energia e i cambiamenti climatici risultano di primaria importanza. L’Autorità ha individuato un modello basato sul principio del miglioramento continuo, illustrato nel ciclo "Plan - Do - Check - Act",...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi