Risolta l’impasse dei marittimi extra Ue nel porto di Genova

trasporto per vie d'acqua gente di mare marittimi extra Ue
GENOVA - Nei giorni scorsi aveva suscitato preoccupazione la circolare (del 13 Aprile) che sembrava mettere a rischio l’operatività degli sbarchi dei marittimi extra Ue nel porto di Genova. La nuova normativa infatti obbligava i lavoratori a fare rientro a casa nel più breve tempo possibile una volta terminato il lavoro, casa che spesso può significare estremo oriente, senza poter pernottare in città. Una situazione che avrebbe causato diversi problemi operativi nel porto genovese. Oggi Assagenti ha incontrato la Polizia di Frontiera marittima ed aerea di Genova, e insieme sono state esaminate le casistiche che hanno indotto alla nota in questione, le potenziali criticità gestionali delle nuove procedure e le ricadute economiche per il territorio, nell’ottica di massimizzare la primaria esigenza della sicurezza del porto senza ridurne l’efficienza operativa. Lorenzo Manso, primo Dirigente della Polizia...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti, Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar