Sciopero dei benzinai il 6 Febbraio

fossili combustibili fiap accise Imposta regionale sulla benzina benzinai carburanti aumento del gasolio
ROMA – I gestori degli impianti di carburante incroceranno le braccia per 24 ore il prossimo 6 Febbraio per protestare contro la decisione del ministero dell'Economia di ”confiscare il rimborso che, dopo oltre 15 anni di trattative, il Governo precedente aveva finalmente approvato con la Finanziaria 2018 in termini di credito d’imposta a favore dei gestori, riconoscendo il maggiore livello di commissioni bancarie collegate alle transazioni con carte di credito, subito in ragione dello straordinario peso fiscale che grava sul prezzo dei carburanti”. Lo sciopero, proclamato dai sindacati in una nota congiunta Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio, era già stato comunicato lo scorso 16 Gennaio ai ministri dello Sviluppo Luigi Di Maio e dell’Economia Giovanni Tria ed ai sottosegretari al Mise Dario Galli e al Mef Massimo Garavaglia. Negare il rimborso, secondo i sindacati, è una decisione “del tutto ingiustificata ma anche gravissima, perché pretende di canc...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Economia

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar