Signorini: “Il rischio più grande per un porto è essere monomarca”

GENOVA - In occasione dell'assemblea di Spediporto, il presidente dell'AdSp del mar Ligure occidentale Paolo Emilio Signorini ha risposto ad alcune nostre domande sul futuro del porto di Genova. "I cantieri in corso e quelli che partiranno, porteranno da qui a quattro anni a un porto completamente trasformato" dice. In questo contesto, avere tante compagnie, anche se in certi momenti porta ad avere "dialettica", aggiunge, è un grande vantaggio perchè il rischio più grande per un porto è quello "di essere monomarca, mentre avere più imprese e operatori globali consente di diversificare e avere uno scalo più robusto". Paolo Emilio Signorini ci dice anche la sua su una possibile riforma portuale...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar