Struttura di controllo frontaliera a Gioia Tauro

controllo frontaliera
GIOIA TAURO - Sono appena iniziati i lavori per la realizzazione di una struttura polifunzionale di controllo frontaliera PCF – Punto PED/PDI, all’interno dell’area portuale di Gioia Tauro. La decisione è stata presa dall'Autorità di Sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio, al fine di mantenere positive le performance del porto, grazie anche, all’efficienza dei suoi servizi interni. In attuazione al Regolamento UE 2017/625, relativo ai controlli sugli alimenti e sui mangimi, alle norme nazionali sulla salute e sul benessere degli animali nonché ai regolamenti sulle ispezioni dei prodotti fitosanitari, l’Ente guidato dal presidente Andrea Agostinelli ha pianificato, nella propria politica di sviluppo dello scalo, la costruzione di un’area specifica strutturata, affinché sia garantito in modo strutturale un servizio necessario alla sicurezza pubblica. Per un valore complessivo di 1,5 milioni di euro, i lavori per la realizzazione della struttura di controllo fronta...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

matthieu gasselin lstc
Porti

Lstc: tutto pronto per l’ampliamento

LA SPEZIA – La gara per il via ai lavori al terminal di La Spezia di Contship (Lstc) partirà entro la fine di Maggio, come conferma ai nostri microfoni Matthieu…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar
grendi