Tempesta cinese si abbatte su Ue e Fed

Cina 25 08 15NEW YORK - La tempesta cinese si è abbattuta sulle due sponde dell'Atlantico. E dopo i mercati, minaccia anche la crescita europea e la politica monetaria della Fed, senza risparmiare l'euro e il dollaro.
La frenata della Cina si abbatte su tutti i settori, soprattutto quelli che più hanno finora beneficiato dell'appetito cinese per i beni di lusso, dai tecnologici alle auto. General Motors e Volkswagen hanno ridotto, per la prima volta, dai massimi la loro produzione in Cina. Nei primi sei mesi dell'anno il tasso di utilizzazione delle 23 maggiori fabbriche automobilistiche straniere è sceso per la prima volta sotto il 100% al 94,3% dal 107,4% dello stesso periodo dello scorso anno. Per gli Stati Uniti l'impatto più forte del ciclone Pechino potrebbe essere lo slittamento del primo rialzo dei tassi da...

Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Archivio

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Archivio

Porto Trieste hub lungo Via della Seta

TRIESTE – L’importanza dello scalo portuale di Trieste nell’ambito degli scambi internazionali e la valenza del sistema logistico del Friuli Venezia Giulia, sono stati alcuni dei temi affrontati nell’incontro tra…
Cfo moby 15 12 17
Archivio

Francesco Greggio nuovo Cfo Gruppo Moby

MILANO – Francesco Greggio è il nuovo Chief financial officer del Gruppo Moby. Si tratta – informa la compagnia – di una promozione dall’interno dal momento che Greggio è in…
Archivio

In comune a Trieste ambasciatore della Turchia

TRIESTE – L’ambasciatore di Turchia Murat Salim Esenli, inquesti giorni è aTrieste in visita ufficiale. Accompagnato dal console generale della Repubblica di Turchia a Milano Hami Aksoy, dal primo segretario…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

conemar
grendi