Connect with us

Porti

I traffici del semestre a Spezia e Marina di Carrara

Sommariva: +12,6% dei volumi prodotti dai nostri porti conferma la rotta efficace

Pubblicato

il giorno

Spezia
LA SPEZIA - A Spezia e Marina di Carrara (porti del mar Ligure orientale) i traffici nei primi sei mesi dell’anno hanno movimentato complessivamente 9,5 milioni di tonnellate di merci, in incremento del 12,6% sul medesimo semestre dell’anno precedente, e 725.522 TEUs, in flessione del 3,5%. Nel dettaglio, il porto della Spezia nel primo semestre 2022 ha movimentato 6.726.834 tonnellate di merce, in flessione dell’1,5% per il calo del 7,1% dell’export, che ha raggiunto nei sei mesi 3.720.715 tonnellate, compensato dalla importante crescita del 6,6% dell’import, che ha riguardato 3.006.119 t di merce. Le rinfuse liquide sono ammontate a 723.304 t, in crescita del 14,6%, quelle solide a 59.730 t anch’esse in crescita (+336%), mentre il general cargo ha raggiunto 5.943.800 t, in flessione del 3,9%...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Porti

Piombino, anche PIM preoccupata per il rigassificatore in porto

Il cantiere navale occupa parzialmente l’area dove dovrebbe ormeggiare la Fsru. Pioggia di richieste di chiarimenti a Snam

Pubblicato

il giorno

rigassificatore
PIOMBINO - Non si piega il fronte del no, composto da autorità locali, imprenditori e residenti piombinesi, che si oppongono completamente al progetto della nave Frsu, vale a dire il rigassificatore ormeggiato in porto. Come riporta anche Il Tirreno nell'edizione odierna (8/8), questo è il riassunto della posizione espressa dal Comune di Piombino che ha depositato la propria documentazione, un memorandum di dieci pagine, come richiesto dall'iter della conferenza dei servizi 'asincrona' aperta dal commissario straordinario Eugenio Giani.