Trieste conferma la vocazione nel settore intermodale

FreeEste di Trieste si inaugura domani con Zone DAgostino
TRIESTE - Dopo l’annuncio del nuovo servizio per Norimberga, che permetterà di offrire un’alternativa di ingresso da sud per le merci dirette ai mercati del centro Europa, il porto di Trieste conferma la sua dinamicità e vocazione internazionale nel settore intermodale, scegliendo la fiera di Monaco come vetrina per consolidare nuove relazioni commerciali sul fronte ferroviario. In tale prospettiva si colloca la firma del Memorandum d’intesa sottoscritto oggi da Zeno D’Agostino, presidente dell’Autorità di Sistema portuale del mare Adriatico orientale, e da Fraenz Benoy, direttore di Cfl Multimodal, società controllata da Cfl (Ferrovie Lussemburghesi). Obiettivo: consolidare gli scambi tra il porto di Trieste e il polo logistico lussemburghese di Bettembourg, una delle più grandi e moderne piattafo...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar
grendi