Ue: nuove norme ”made in”

Tajani Antonio 14-02-13BRUXELLES - La Commissione Ue ha adottato nuove misure per aumentare la sicurezza dei prodotti non alimentari, che introduce l’obbligo dell’indicazione di origine sia per i paesi Ue che terzi.
«Tutti i prodotti dovranno avere il marchio ”made in”», ha detto il vicepresidente e commissario europeo per l’Industria e l’imprenditoria, Antonio Tajani (nella foto).
Questa iniziativa contribuirà a rafforzare la protezione dei consumatori e a creare condizioni di parità per le imprese. I prodotti non sicuri non dovrebbero raggiungere i consumatori o gli altri utilizzatori e grazie ad un’identificazione e a una tracciabilità migliori sarà possibile ritirarli rapidamente dal mercato. Una volta adottate dal Parlamento europeo e dal Consiglio, le nuove norme saranno applicate ...

Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Archivio

Articoli correlati

Nessun risultato trovato.

Potrebbe interessarti

Archivio

Porto Trieste hub lungo Via della Seta

TRIESTE – L’importanza dello scalo portuale di Trieste nell’ambito degli scambi internazionali e la valenza del sistema logistico del Friuli Venezia Giulia, sono stati alcuni dei temi affrontati nell’incontro tra…
Cfo moby 15 12 17
Archivio

Francesco Greggio nuovo Cfo Gruppo Moby

MILANO – Francesco Greggio è il nuovo Chief financial officer del Gruppo Moby. Si tratta – informa la compagnia – di una promozione dall’interno dal momento che Greggio è in…
Archivio

In comune a Trieste ambasciatore della Turchia

TRIESTE – L’ambasciatore di Turchia Murat Salim Esenli, inquesti giorni è aTrieste in visita ufficiale. Accompagnato dal console generale della Repubblica di Turchia a Milano Hami Aksoy, dal primo segretario…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

conemar
grendi