Una nuova legge sui marittimi imbarcati?

ROMA- “Se il viceministro Rixi intende definire una nuova legge sui marittimi imbarcati, dovrà coinvolgere anche il sindacato”. Così dichiarano da Uiltrasporti il segretario generale, Claudio Tarlazzi, ed il segretario nazionale, Paolo Fantappiè, dopo quanto affermato dal viceministro. Secondo i segretari è impensabile “costruire nuove normative che incideranno profondamente sul lavoro e sulla vita dei marittimi attuali e futuri, senza il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali”. “Per intercettare nuova occupazione marittima italiana e sviluppare ulteriormente questo settore fondamentale per i traffici commerciali via mare -continuano- serve prima di tutto calibrare una formazione specifica per i nostri marittimi, che sia coerente al bisogno delle nuove qualifiche che man mano nascono a seguito dello sviluppo tecnologico e digitale a bordo delle navi”. Questa formazione, secondo i sindacalisti, non potrà più gravare sulle tasche degli a...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Genova progetti commissione
Porti

Mit: via alla commissione ispettiva per Genova

ROMA – Come era stato annunciato all’indomani dello scoppio dello scandalo Liguria, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha formalizzato in queste ore l’istituzione di una commissione ministeriale “che…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar